Un libro per riconoscere e gustare il vero cioccolato, tra scoperte e falsi miti

Rossana Bettini
Share

Rossana Bettini, presidente dell’Istituto Internazionale Chocolier ed esperta di analisi sensoriale, svela le vie segrete del cioccolato nella sua seconda pubblicazione dal titolo “Cioccolato rivelato – Il cibo dei dèi tra verità e falsi miti”. In quest’opera, Rossana pone i giusti accenti ed esplora credenze, immagini e nuove scoperte che permettono agli appassionati, e non, di riconoscere il cioccolato buono, partendo dalla coltivazione del cacao e arrivando alla tavoletta.

La copertina del libro

Dolci rivelazioni: dalla coltivazione alla tavoletta

Le vie del cioccolato sono infinite. Forse, non recitava proprio così un celebre detto popolare. Eppure, il cioccolato rievoca in qualche modo il suo creatore perché nasce in una forma e si presenta alle nostre papille gustative in altro modo, rivelandosi nella sua essenza. Il cioccolato, però, non è mai stato solo cioccolato. In principio, veniva impiegato come bevanda energizzante o moneta di scambio. Oggi, è protagonista di numerose ricette dolci e salate, prodotti per il corpo, i capelli e il viso.

Dal cuore di chi coltiva le fave di cacao alla sua trasformazione in tavoletta, Rossana Bettini nel suo libro racconta il mondo del cioccolato nelle sue sfumature dolci e fondenti. Ponendo particolare attenzione ai metodi di degustazione utili per riconoscere un buon cioccolato. Il libro si rivolge a chi odia il cioccolato, a chi ne abusa, a chi lo ama e a chi è curioso degli eno-abbinamenti, accompagnando il lettore alla scoperta delle sue funzioni benefiche, alla smentita di miti secolari e alla lettura di curiosità e abbinamenti enogastronomici da sempre oggetto di innumerevoli osservazioni.

“Alla prima categoria appartengo io, che non amavo il cioccolato, e solo attraverso lo studio e la conoscenza approfondita del prodotto, ho avuto modo di degustare una tipologia di Criollo extrafine ed extra aromatico, proveniente dall’azienda venezuelana S. Josè, che mi ha fatto cambiare idea”, svela Bettini. “Grazie alla nuova figura professionale del sommelier del cioccolato lanciata dall’istituto Chocolier, e grazie al nuovo Codice scientifico di assaggio, di prossima pubblicazione, sono convinta che nei prossimi anni il cioccolato diventerà un elemento irrinunciabile delle nostre tavole”. 

Rossana Bettini

I falsi miti sul cioccolato

Mangiare tanto cioccolato fa bene. Il cioccolato non si abbina al vino o alla birra. Il cioccolato fondente è più buono. Quante volte ci è capitato di leggere o sentire queste dichiarazioni da chi il cioccolato molto probabilmente non l’ha mai assaggiato veramente? I falsi miti e le credenze popolari legati a questo misterioso alimento, detentore della felicità terrena degli uomini, sono tanti, ma mai così importanti come gli strumenti che oggi permettono di distruggerli e riformularli.

Questo è ciò che riassume parte del lavoro di Rossana Bettini, eletta recentemente presidente dell’istituto internazionale Chocolier che riunisce i migliori e più noti produttori di cioccolato, il cui obbiettivo è educare alla scelta e al consumo di cioccolato che faccia dopotutto bene a noi e al pianeta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.