Skin
festival-cinema-venezia
Trending

Festival del Cinema di Venezia 2023: assenti molte star. A pesare è il doppio sciopero di Hollywood

Al Lido di Venezia i motori sono caldi per le proiezioni dei film dell’80esima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica.

Ma quali attori saranno presenti quest’anno, considerando che l’autunno del 2023 è uno dei periodi più complessi di Hollywood, a causa del doppio sciopero di sceneggiatori e attori membri del sindacato degli attori americani Sag-Aftra per una controversia con l’Alliance of Motion Picture and Television Producers?

Da Bradley Cooper a Michael Fassbender

Di certezze non ce ne sono, come ha ribadito anche il direttore della Mostra, Alberto Barbera. Ma di certo si sanno gli assenti. Tra questi la coppia di Maestro: Bradley Cooper (anche regista e produttore) e Carey Mulligan, rispettivamente marito e moglie nel biopic su Leonard Bernstein.

Lo stesso dicasi per Emma Stone che sarà l’attrice di Poor Things del regista greco Yorgos Lanthimos. Nel cast compaiono Mark Ruffalo e Willem Dafoe. Dafoe è in concorso anche con Finalmente l’alba, ma non ci sarà. Michael Fassbender con The Killer, non sarà presente, per sostenere lo sciopero.

Questi attori hanno ottenuto deroghe provvisorie da Sag-Aftra per la promozione dei loro film. Il motivo è perché si tratta di produzioni indipendenti che non sono state prodotte dai membri Amptp. E le conseguenze ci sono tutte dato che il Festival del Cinema di Venezia si è visto cambiare in corsa il film d’apertura della manifestazione.

Ad aprire le danze al Lido non sarà infatti Challengers di Luca Guadagnino (con grande dispiacere dei fan di Zendaya, protagonista del film insieme a Josh O’Connor e Mike Faist), bensì Comandante di Edoardo de Angelis. I produttori del film di Guadagnino hanno deciso di posticipare l’uscita al 2024.

Incerta la partecipazione di Steven Spielberg e Martin Scorsese

Ma andiamo avanti. Non sarà presente il resto del cast ed è ancora incerta la partecipazione dei produttori Steven Spielberg e Martin Scorsese. Non ci sono invece conferme sulla presenza di Patrick Dempsey, Penélope Cruz e Shailene Woodley per il film Ferrari.

Ed ecco le conferme. Come riporta Variety, il festival ha confermato che Adam Driver arriverà sul tappeto rosso del Lido per promuovere Ferrari, in cui interpreta il personaggio principale. Il film è un biopic sul magnate dell’automobile girato l’anno scorso a Modena, diretto da Michael Mann (atteso al Lido).

Presenti nel cast, Shailene Woodley, Sarah Gadon, Gabriel Leone, Jack O’Connell e Patrick Dempsey, anche lui sulla lista delle star confermate, secondo quanto riportato da Deadline. Certi anche Mad Mikkelsen con Bastarden, Caleb Landry Jones e JoJo T. Gibbs con Dogman, diretto da Luc Besson, a cui si aggiunge Olga Kurylenko per la première della serie Of blood and money, diretta da Xavier Giannoli.

Dopo le incertezze delle scorse settimane, invece, Jessica Chastain e Peter Sarsgaard (protagonisti di Memory, diretto da Michel Franco) sono attesi in Laguna. Tra gli assenti anche Liam Neeson, protagonista di In the land of Saints and sinners (nella categoria Orizzonti Extra), e il cast di The penitent – A rational man – Catherine McCormack, Adam Jones e Adrian Lester –, diretto da Luca Barbareschi.

L’atteso ritorno di Woody Allen

Intanto quest’anno si celebra un attesissimo ritorno: quello per Woody Allen che porterà a Venezia il 4 settembre il suo cinquantesimo film nonché il primo in lingua francese, ovvero Coup de Chance, con Lou de Laâge, Valérie Lemercier e Melvil Poupaud.

Attese poi anche Sofia Coppola con il film Priscilla, su Priscilla Presley, moglie del mitico Elvis. Con lei a Venezia anche il resto del cast, in particolare i protagonisti Cailee Spaeny e Jacob Elordi.

E ancora, Liliana Cavani che, oltre a presentare il suo ultimo film fuori concorso L’ordine del tempo, con Alessandro Gassmann e Claudia Gerini, sarà insignita del Leone d’Oro alla carriera, premio più che meritato per la regista 90enne di film come Il portiere di notte, che lanciò una giovanissima Charlotte Rampling.

Nel cast Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Edoardo Leo, Ksenia Rappoport, Valentina Cervi e Francesca Inaudi. Che in quanto italiani saranno presenti sul red carpet. Il Leone alla carriera andrà anche all’attore di Honk Kong Tony Leung Chiu-wai.

Ad Ava DuVernay, regista statunitense in concorso con Origin (il cui cast è in bilico), verrà consegnato l’Award of inspiration di amfAR, in occasione del gala annuale di beneficenza che si terrà il 3 settembre. Tra i confermati c’è Wes Anderson.

Tra conferme e attese

Al Lido con il mediotraggio La meravigliosa storia di Henry Sugar, ma senza probabilmente il cast composto da Ralph Fiennes, Benedict Cumberbatch, Dev Patel, Ben Kingsley e Richard Ayoade. Molto atteso il film di Roman Polanski, The Palace.

Nel cast di quest’ultimo, Oliver Masucci, Fanny Ardant, Luca Barbareschi, Fortunato Cerlino e Mickey Rourke (ancora in forse). Presente la moglie di Polanski, Emanuelle Seigner. Inoltre arriva David Fincher con The Killer. Nel cast, tra gli altri, Michael Fassbender e Tilda Swinton.

Léa Seydoux è la protagonista di La bête, di Bertrand Bonello, ma non ha ancora dato conferma della sua partecipazione. Stessa sorte per Glen Powell, protagonista di Hit man. Presente, invece, il regista Richard Linklater. Presente anche Jack Huston con il suo Day of the fight.

Stéphane Brizé è in concorso con Hors-Saison, che vede la presenza di Guillaume Canet, Alba Rohrwacher, Sharif Andorra e Lucette Beudin. Sbarcano in Laguna anche Isabelle Huppert, protagonista di Sidonie in Japan, di Élite Girard, e Cate Blanchett per Armani Beauty.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .