Skin
Lifestyle

7 tendenze di viaggio che spopoleranno nel 2024

Secondo la piattaforma digitale Booking.com, nel 2024 i viaggi avranno un ruolo centrale nella vita di molte persone.  E questo nonostante sentimenti di inquietudine e incertezza causati dal protrarsi delle crisi, dall’aumento del costo della vita e dalle preoccupazioni legate ai cambiamenti climatici.

Più di tre quarti (78%) degli italiani intervistati affermano di sentirsi più vitali che mai durante le vacanze, mentre il 58% dichiara che, al ritorno a casa, vorrebbe assomigliare di più alla versione di sé mostrata in vacanza. L’intelligenza artificiale è destinata inoltre a trasformare la nostra vita nel 2024 e i viaggiatori si rivolgeranno sempre più alla tecnologia per le operazioni più basilari.

Booking.com ha commissionato una ricerca che ha coinvolto più di 27mila viaggiatori in 33 Paesi, combinando i dati per rivelare 7 tendenze di viaggio nel 2024.

1- Impersonare un “alter ego”

Nel 2024 i viaggiatori avranno la sensazione di vivere più intensamente inventando un proprio alter ego durante la vacanza. Il 30% degli intervistati racconterà alle persone incontrate in viaggio storie di fantasia sulla propria vita. La metà dei viaggiatori ama l’opportunità di reinventarsi e l’anonimato che viaggiare offre. 

A sostegno dell’idea che in viaggio le persone tendono a mostrare un’indole diversa, più di due terzi degli intervistati (66%) si sentono più in sintonia con sé stessi durante le vacanze perché possono liberarsi delle inibizioni e abbracciare nuovi aspetti della propria personalità.

Inoltre, ben oltre la metà (65%) dei viaggiatori si sente “protagonista” durante i propri viaggi perché ha l’opportunità di diventare il personaggio principale della propria vita. 

Alias ​​e avatar abbondano, sia nella vita reale sia attraverso la realtà virtuale e aumentata. Gli alter ego digitali che desiderano viaggiare possono andare ovunque e fare qualsiasi cosa nel metaverso.

2- Andare alla ricerca di climi più freddi

Il clima sulla terra non è mai stato così torrido, con temperature record che hanno creato ondate di calore in tutto il mondo. Il caldo afoso spinge sempre più viaggiatori a cercare climi freddi dove rinfrescarsi e rigenerarsi. Il 41% afferma che il cambiamento climatico influenzerà il modo in cui pianifica le vacanze nel 2024, mentre oltre la metà (55%) dichiara che, a causa dell’innalzamento delle temperature vicino a casa, approfitterà delle vacanze per cercare refrigerio altrove.

Ciò si traduce anche nell’aumento previsto dei viaggi verso luoghi ricchi di acqua, dove il caldo è più sopportabile ed è più facile dimenticare le proprie preoccupazioni. Tre quarti (75%) degli intervistati concordano sul fatto che stare vicino all’acqua li fa sentire immediatamente più rilassati, il 29% è interessato a trascorrere una vacanza vicino a bacini acquatici nel 2024.

Questi nuovi viaggi alla ricerca del benessere renderanno popolari lo yoga galleggiante, i bagni sonori in acqua e la meditazione sulla neve. Ci sarà anche un forte aumento dei ritiri di terapia del ghiaccio, degli hotel sottomarini e della “mermania” (la passione per la Sirenetta), dove l’acqua non farà più da sfondo, ma sarà lo scopo principale del soggiorno. 

3- Lasciare tutto al caso 

Sempre più viaggiatori durante le vacanze cercano ciò che li sorprende e desiderano scoprire territori inesplorati. Il 42% dei viaggiatori italiani si è detto incline a prenotare un viaggio a sorpresa dove tutto, compresa la destinazione, sia sconosciuto fino all’arrivo. I viaggiatori più avventurosi, stanchi della monotonia della vita quotidiana, nel 2024 vogliono evitare vacanze standardizzate. Il 47% preferisce destinazioni lontane dai luoghi più turistici, mentre a un terzo (36%) piacerebbe viaggiare insieme a persone sconosciute. 

Anziché pianificare tutto nel dettaglio, questa tipologia di viaggiatore decide di abbandonarsi al caso, preferendo incontri casuali ed esperienze inaspettate. La maggioranza (60%) vorrebbe viaggiare nel 2024 senza aver programmato tutto in anticipo, in modo da avere più flessibilità, e più di due terzi (61%) preferiscono viaggiare senza piani vincolanti, per poter cambiare meta in base alle sensazioni del momento. 

L’intelligenza artificiale è destinata a diventare la norma nel 2024: il 41% degli intervistati vorrebbe che l’AI pianificasse il loro viaggi, mentre un terzo dei Baby Boomer (30%) e uno su cinque (20%) nella Generazione Silenziosa si sono finalmente convinti che l’intelligenza artificiale può aiutarli nella programmazione dei propri viaggi nel prossimo anno. 

4- Scoprire le tradizioni culinarie

Gli appassionati di cucina si interesseranno ancora di più alle origini delle diverse pietanze per scoprire nuove specialità. Oggi, quasi i due terzi (62%) sono più affascinati rispetto al passato dalla storia delle delizie gastronomiche dei luoghi che visitano. Gli amanti della storia culinaria non si curano delle tendenze alimentari del futuro e preferiscono la genuinità dei piatti tipici artigianali.

Il 93%, nel 2024, vorrebbe provare pietanze locali. È previsto un aumento delle esperienze culturali tipiche in cui ai viaggiatori viene raccontata la storia del cibo loro servito, il che può portare ulteriore orgoglio e guadagni extra alle comunità locali di tutto il mondo. 

Nel 2024 i viaggiatori buongustai avranno un approccio sperimentale che alterna realtà digitale e fisica per trasformare ogni scoperta in un’originale esperienza multisensoriale. Il 37% vorrebbe provare un’esperienza culinaria “phygital” utilizzando le tecnologie di realtà virtuale o aumentata. Questo include illuminazione d’atmosfera, profumi personalizzati e paesaggi sonori sensuali che potenziano l’immersione nelle tradizioni gastronomiche. 

5- Ci si concentrerà sulla qualità della vita 

Tra l’incertezza globale e un mondo sempre più frenetico, sono molte le persone che prenotano viaggi incentrati sulla cura di sé per riscoprire il modello di vita che desiderano veramente. Un esempio è il nuovo turismo del sonno, in cui uno staff dedicato e tecnologie all’avanguardia sono pronti ad assistere il 38% degli intervistati, che nel 2024 vorrebbe viaggiare esclusivamente con lo scopo di dormire bene la notte. 

Tra le persone abituate a dormire sole, il 32% vorrebbe ritagliarsi del tempo per una vacanza romantica in cui trovare un nuovo amore, e quasi un terzo (29%) farebbe una vacanza con l’obiettivo di dimenticare l’ex partner. Tra chi invece ha una relazione amorosa, il 18% vorrebbe approfondire la connessione con il proprio partner viaggiando insieme nel 2024. Molti genitori, poi, sempre più stanchi, a sorpresa sognano di andare in vacanza da soli per rilassarsi. Nel 2024, il 43% di loro pianifica di viaggiare senza figli o partner per concentrarsi sul recuperare le proprie energie. 

Nel tentativo di reinventare ulteriormente la propria vita “reale”, il 37% dei viaggiatori italiani ha dichiarato di trovare interessante, come idea per il 2024, sperimentare lo stile di vita semplice delle comunità agricole locali e autosufficienti. Oltre al ritorno alle origini, l’attenzione è rivolta a un migliore equilibrio con la natura e all’opportunità di cambiare la propria vita quotidiana al ritorno a casa.  

6- Lusso à la carte

I viaggiatori nel 2024 utilizzeranno dei trucchi per risparmiare, ma al tempo stesso si concederanno lussi à la carte per provare l’emozione di viaggiare come i ricchi, anche se solo per un momento. Questi appassionati del lusso à la carte vogliono apparire benestanti nascondendo il fatto che devono fare sacrifici finanziari, ma dietro le quinte sono ossessionati dalla trasparenza delle spese e dall’organizzazione di itinerari di viaggio convenienti, trovati con l’aiuto dell’intelligenza artificiale.

Inoltre, nel 2024 la metà (50%) dei viaggiatori italiani prevede di scegliere destinazioni dove il costo della vita è minore rispetto alla propria città, mentre le mete più vicine sono un’attrattiva anche per alcune delle persone che nel 2024 cercheranno vacanze lussuose a un prezzo vantaggioso (30%).

Molti viaggiatori (41%) saranno disposti ad acquistare pass giornalieri per utilizzare i servizi di un hotel a cinque stelle piuttosto che soggiornarvi effettivamente. Una percentuale comparabile di genitori (32%) progetta di tenere i propri figli a casa da scuola per viaggiare al di fuori dell’alta stagione e risparmiare ulteriormente nel 2024.

7- Apprezzare la bellezza in modo consapevole

Nel 2024 design e consapevolezza si incontreranno per influenzare il settore dei viaggi con nuove opzioni stimolanti per chi vuole fare scelte più consapevoli e responsabili, non solo per una vacanza, ma come stile di vita. 

Oggi un numero crescente di hotel e altri luoghi unici in cui soggiornare propone risposte creative ed esteticamente gradevoli alle principali sfide ambientali e sociali. Questi viaggiatori accorti sceglieranno luoghi dall’architettura sorprendente e incentrata su criteri ambientali, e quasi la metà (46%) andrà alla ricerca di una sistemazione che offra elementi di innovazione sostenibili di grande impatto. Tre su cinque (64%) vogliono vedere esempi di sostenibilità, mentre quasi i due terzi (62%) desiderano trovare piante e spazi verdi nel proprio alloggio per le vacanze. 

Molti sono interessati ad app di viaggio sostenibili dove possono accedere a vantaggi (50%), come esperienze con gente del posto in zone poco conosciute (40%) o visite a luoghi remoti dove i turisti normalmente sono ammessi in maniera limitata (47%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .