mionetto-bogoni-ebner
Food & Beverages

La nuova perla dell’ospitalità di Mionetto si chiama Villa Morona De Gastaldis

Articolo tratto dal numero di novembre 2023 di Forbes Italia. Abbonati!

Nell’anno in cui Mionetto apre le porte di Borgo Mionetto, spazio multifunzionale dedicato all’ospitalità situato nella sede storica della Cantina, dal 1887 a Valdobbiadene, il brand si arricchisce di una novità che completa un ideale racconto della storia del territorio e del suo grande fascino, in perfetta simbiosi con la cultura enologica più che centenaria.

Villa Morona De Gastaldis, struttura del XVIII secolo di recente acquisizione, situata nel cuore di Valdobbiadene, tra le colline del Prosecco Docg oggi patrimonio dell’Umanità Unesco, è la nuova perla dell’ospitalità di Mionetto.

“La villa riveste un ruolo di spicco per l’azienda, impreziosendo ulteriormente l’offerta dedicata all’ospitalità del Borgo Mionetto a Valdobbiadene”, commenta Paolo Bogoni, chief marketing officer e management board executive della Cantina.

Nuova continuità al connubio tra vino e ospitalità

Mionetto è nata nel 1887 grazie a Francesco Mionetto, capostipite della famiglia, e alla sua passione per la terra e il lavoro in cantina. Un’eccellenza della zona del Valdobbiadene, un riferimento nel mercato del Prosecco, un racconto vitivinicolo lungo più di 135 anni, nel corso dei quali sono state narrate le peculiarità del territorio d’origine, permettendo a Mionetto di divenire una delle realtà vinicole italiane produttrici di vino spumante più rappresentative nel panorama internazionale.

L’azienda dà quindi nuova continuità al connubio tra vino e ospitalità grazie a questa, proprietà a pochi passi dalla sede che, con la sua tipica architettura, richiama Venezia e domina il promontorio con la bellezza maestosa delle sue facciate: un luogo in cui l’arte, il comfort, la tranquilla eleganza degli ambienti e il giardino affacciato sulle colline e sui vigneti circostanti divengono elementi preziosi.

L’esclusivo spumante Mionetto

Proprio dal vigneto antistante la villa ha origine l’ispirazione per un esclusivo spumante firmato Mionetto: un Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Extra Brut. “Il nuovo spumante esprime in modo impeccabile l’essenza varietale dell’uva d’origine”, sottolinea Bogoni. “Il bouquet è ricco di sentori floreali, esaltati da eleganti note fruttate, mentre al palato è fresco, asciutto ed equilibrato, ottimo per aperitivi sfiziosi o in abbinamento a piatti a base di pesce e crudité di mare”.

Il design, a sua volta, spicca per ricercatezza: l’unione sapiente di arte enologica ed estetica moderna interpreta l’eccellenza del brand. Infine, materiali preziosi, texture metallizzate ed effetti di luci e ombre esaltano la personalità di un prodotto dall’autentico carattere italiano.

“Disponibile nel wine shop all’interno del Borgo Mionetto e per selezionati clienti ho.re.ca, lo spumante di Villa Morona è pensato per intrattenere i nostri ospiti e offrire loro l’opportunità di godere di attimi di convivialità unici, accompagnati dal piacere e dalla qualità del nuovo prodotto: un Prosecco che per la prima volta proponiamo in versione Extra Brut”, conclude Robert Ebner, chief sales officer e management board executive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .