Charlie Munger
Miliardari

È morto a 99 anni Charlie Munger, il braccio destro di Warren Buffett. Ecco la sua storia

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Il miliardario Charlie Munger, dirigente di Berkshire Hathaway, è morto in un ospedale della California. Lo ha fatto sapere l’azienda con un comunicato stampa. Munger era stato per decenni il partner chiave e il braccio destro di Warren Buffett.

I fatti chiave

  • Il conglomerato ha comunicato di essere stato informato della morte dalla famiglia Munger.
  • Buffett, amministratore delegato di Berkshire Hathaway, ha dichiarato che il gruppo “non avrebbe potuto raggiungere il suo status attuale senza l’ispirazione, la saggezza e la partecipazione di Charlie”.
  • Munger è stato vicepresidente di Berkshire Hathaway e ha fatto parte del consiglio di amministrazione. È stato anche nei cda di Daily Journal e Costco.

Chi era Charlie Munger

Munger, nato a Omaha, nel Nebraska, abbandonò l’Università del Michigan per diventare un meteorologo dell’esercito durante la Seconda guerra mondiale. Dopo il conflitto si laureò in legge ad Harvard nel 1948. Si trasferì poi in California ed esercitò come avvocato nel settore immobiliare prima di fondare lo studio Munger, Tolles & Olsen nel 1962. Nello stesso anno creò un hedge fund chiamato Wheeler, Munger & Co.

Munger incontrò Buffett a una cena nel 1959. Da bambino aveva lavorato nel negozio di alimentari del nonno di Buffett. Chiuse l’hedge fund nel 1975 e tre anni dopo divenne vicepresidente di Berkshire Hathaway.

Il sodalizio con Warren Buffett

Nel 1972, dunque prima di lavorare per Berkshire, Munger aveva convinto Buffett a comprare l’azienda di dolci See’s Candies per 25 milioni di dollari, nonostante i ricavi annui della società al lordo delle imposte fossero di circa 4 milioni. Secondo la Cnbc, da allora See’s ha realizzato entrate per oltre 2 miliardi di dollari per Berkshire Hathaway.

Buffett ha riconosciuto a Munger il merito di avere definito l’approccio agli investimenti di Berkshire Hathaway. “Il modello che mi ha fornito era semplice: dimentica la storia per cui devi comprare aziende buone a prezzi fantastici; invece, compra aziende fantastiche a prezzi buoni”, ha scritto in un report annuale.

Nell’assemblea di Berkshire del 2017 – un evento molto atteso in cui si radunano migliaia di persone -, Munger disse agli investitori: “Ho un amico che dice che la prima regola della pesca è pescare dove ci sono i pesci. La seconda regola è non dimenticarsi mai la prima. Siamo diventati bravi a pescare dove ci sono i pesci”.

Miliardario filantropo

Come Buffett, Munger era un investitore e un filantropo che donava milioni alle università. Nel 2021, ha scritto il New York Times, ha progettato un edificio chiamato Munger Hall, che sarebbe costato oltre 1 miliardo di dollari e avrebbe dovuto accogliere più di 4.500 studenti della University of California di Santa Barbara. Tuttavia, l’edificio non prevedeva finestre nella maggior parte delle stanze e fu criticato da un architetto che faceva parte del comitato di revisione della Ucsb. L’architetto presentò le dimissioni per via di questo edificio, che definì “un esperimento sociale e psicologico”. L’Ucsb ha abbandonato il progetto del “dormitorio senza finestre” ad agosto.

Qual era il patrimonio di Charlie Munger

Forbes stimava il patrimonio di Munger in 2,6 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: Charlie Munger ignora l’inflazione e attacca le criptovalute: “Sono una follia di massa”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .