La famiglia Bencistà Falorni, originaria del Chianti, ha saputo tramandare per 9 generazioni la passione per il lavoro artigianale e per la salvaguardia del prodotto tradizionale. Oggi l’azienda fa parte di un gruppo imprenditoriale di fiorenti attività nel campo dell’enogastronomia di qualità – correlate a quella più storica dell’Antica Macelleria Falorni in Greve in Chianti (Fi) – gestito da Lorenzo e Stefano Bencistà Falorni. Fondato nel lontano 1806, l’insegna è ancora quella originaria dell’epoca, quando Lorenzo di Angelo Falorni convertì l’osteria di famiglia a Strada in Chianti in una macelleria. Tempio del gusto e punto di riferimento per qualità, l’azienda produce salumi tipici toscani dal gusto deciso che riflettono l’anima del territorio. Questo legame con le radici, che porta a tavola prodotti sempre genuini e uno stile di vita sano, ha permesso all’azienda di ottenere numerosi riconoscimenti ed esportare i propri valori. Il segreto? Suini italiani, materie prime selezionate, stagionatura lenta, un pizzico di spezie ed erbe aromatiche e un sapiente dosaggio di Chianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

SITO WEB
www.falorni.it
CONTATTI

Sede: Piazza G. Matteotti 66,
50022 Greve in Chianti (FI)
Email: [email protected]

In primo piano

Insieme al fratello Lorenzo, Stefano Bencistà Falorni ha saputo evolvere la macelleria da piccola bottega di paese a vera e propria azienda, un brand apprezzato in tutto il mondo e premiata nel 2006 dall’Unione Camere di Commercio come una delle 100 aziende storiche d’Italia presenti da più di 150 anni. Stefano e Lorenzo sono “nati col grembiule”: dalla metà degli anni ’40 vivono la macelleria fin da piccoli, accompagnando il padre nelle stalle dei contadini ancor prima di imparare a camminare.

Il punto forte

La superstar di casa è la Finocchiona IGP: porta con sé gli inconfondibili profumi delle campagne toscane, è preparata secondo l’antica ricetta con carni rigorosamente selezionate di suini allevati in Italia, aromatizzata con semi di finocchio selvatico, stagionata lente, insaccata in budello naturale e legata a mano. Consistenza morbida e vellutata, per un gusto intenso ma molto equilibrato, pienamente digeribile. Ha ricevuto il Premio dei Cinque Spilli della Guida Salumi d’Italia 2022 e 2023.

Contenuto precedente
Contenuto successivo