Skin
Wine

Cottanera

Cottanera è un’azienda vitivinicola siciliana nata tra gli ardori dell’Etna nei primi anni ‘90. Appartenuta da sempre alla famiglia Cambria, anche quando era solo un noccioleto negli anni ‘60, comprende oggi, grazie all’intuizione dei fratelli Guglielmo ed Enzo, nei pressi di Castiglione di Sicilia un vigneto di 110 ettari a un’altitudine di 800 metri sul livello del mare. Cottanera fonda le sue radici d’eccellenza vitivinicola sul rispetto della terra vulcanica e sul valore del gioco di squadra. Aspetti dimostrati e rafforzati dalla presenza e dal sostengo di interi nuclei familiari, prevalentemente composti da donne, coinvolti all’interno dell’azienda e che ogni giorno si prendono cura delle vigne e della scelta dei grappoli. La mission di Cottanera è quella di tradurre in vino la voce del territorio, valorizzando le differenze che ogni singola contrada dà alle sue uve. Ne sono la conferma gli interventi fatti a mano che colgono le potenzialità di un habitat così unico senza, però, stravolgerlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Strada Provinciale 89,
95030, Contrada Iannazzo Castiglione di Sicilia (CT)
Telefono: +39 3913939072
Email: [email protected]

In primo piano

Mariangela Cambria, figlia di Guglielmo, classe 1976 è l’unica donna della famiglia che segue attivamente le attività della cantina tramite un format esperienziale che coniuga la scoperta del territorio e la degustazione dei vini, in affiancamento a piatti della tradizione gastronomica siciliana. Proveniente da studi apparentemente distanti dal settore enogastronomico, essendo laureata in Scienze politiche, Mariangela porta quindi avanti insieme ai fratelli Francesco ed Emanuele, e allo zio Enzo una tradizione e una storia d’eccellenza, ormai, lunga diversi anni.

Il punto forte

Il lavoro in cantina si sviluppa attraverso un processo di trasformazione che ha come obiettivo vinificare ogni partita di uva senza disperdere la tracciabilità del vigneto, sino al momento conclusivo dell’assemblaggio e prima che il vino sia imbottigliato. Ciò che emerge è una selezione di vini decisi, equilibrati e piacevoli: Etna Bianco, Barbazzale Bianco ed Etna Bianco Contrada Calderara; Barbazzale Rosso, Etna Rosso Contrada Diciassettesalme, Etna Rosso Contrada Feudo di Mezzo, Etna Rosso Riserva Contrada Zottorinoto, Sole di Sesta, L’Ardenza; l’Etna Doc e l’Etna Doc Spumante Brut.

Contenuto precedente
Contenuto successivo