DLA Piper

foreign law firm
Share

La multinazionale dei servizi legali
È una delle più grandi multinazionali dei servizi legali, con una presenza in oltre 40 Paesi di tutti i continenti. Lo studio è nato all’inizio del 2005 dalla fusione tra tre realtà anglosassoni: le statunitensi Gray Cary Ware & Freidenrich (sede principale a San Diego), Piper Rudnick (Baltimora) e la britannica Dla (Londra). In Italia lo studio opera nelle sedi di Milano e Roma. Il team, che comprende avvocati italiani e stranieri attivi da molti anni nel nostro Paese, segue molte delle operazioni più articolate che coinvolgono la penisola, dall’energia alle life sciences, dai media all’enterteinment, dai financial services alla tecnologia. Il network internazionale incoraggia i professionisti a dedicarsi ad attività pro bono, che sostengono l’accesso alla giustizia e allo stato di diritto, attraverso il programma New perimeter, che permette loro di partecipare a progetti di questo tipo. Inoltre promuove Break into law, iniziativa a livello globale volta ad abbattere le barriere all’occupazione all’interno della professione legale. Nei primi dieci mesi del 2020, i professionisti italiani (94 gli aderenti) hanno dedicato poco meno di 2.700 ore lavorative ad attività pro bono, un dato in crescita del 72% rispetto al 2019. Tra le ultime iniziative lanciate in questo campo vi è Uyolo, una piattaforma digitale innovativa per l’impatto sociale e ambientale, che connette cittadini, aziende e associazioni non profit, per promuovere la filantropia strategica e la cittadinanza attiva. Lo studio ha offerto supporto legale alla costituzione di Uyolo come startup e alla registrazione del marchio, oltre che al lancio della app curando la privacy policy e i termini e le condizioni d’uso.

CONTATTI

Via della Posta 7 - Milano
Tel. 02 806181

Bruno Giuffré
In primo piano

La new entry: Giuffrè nel board internazionale
A metà dicembre Dla Piper ha annunciato quattro nuovi ingressi nel board internazionale della law firm. Tra questi figura uno dei co-managing partner della sede italiana: si tratta di Bruno Giuffrè, responsabile del dipartimento di litigation dello studio, nonché uno tra i più quotati professionisti italiani in materia di assicurazioni, arrivato in Dla Piper nel 2009, con un team proveniente dall’allora Giuffrè Scorcelli Rosa. Nel 2013 è stato nominato co-managing partner assieme a Wolf Michael Kühne. In sei anni, i due sono riusciti a raddoppiare il fatturato dello studio, portandolo a oltre 100 milioni, con una squadra di 284 professionisti.

(Nella foto Bruno Giuffrè)

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo