Il Convivio Troiani

Migliori ristoranti italiani: Il Convivio Troiani tra le 100 Eccellenze Italiane per Forbes
Share

Nelle strette vie del centro romano, è una continua sorpresa che rende la visita rassicurante e capace di stupire. Una stella dal 1993 a soli tre anni dall’apertura, il ristorante nasce su idea dei fratelli Troiani: Massimo il sommelier, Angelo lo chef e Giuseppe il maître. In una cucina che intreccia tradizione e modernità, la mano del cuoco è solida e rassicurante, e mette d’accordo clientela e critica. Con più di 3mila etichette, negli anni è stato segnalato anche dalla Bibbia del vino, la rivista Wine Spectator, che ha descritto la sua cantina come una delle migliori al mondo. In un menu che gioca sulla Cucina degli Ingredienti e sugli Ingredienti in Cucina, sempre in carta il signature dish di Angelo: Amatriciana con aggiunta di cipolla, a dispetto dei puristi.

Migliori ristoranti italiani: Il Convivio Troiani tra le 100 Eccellenze Italiane per Forbes
Personaggi ed interpreti

Da 20 anni Angelo Troiani è un punto di riferimento nel panorama della ristorazione capitolina. Dopo avere conseguito la prima stella nel 1993 a soli 26 anni, nel 2000 è stato insignito del premio Star Diamod Award per l’eccellenza del servizio e dell’ospitalità nel mondo. Food hunter di giovani talenti, è stato sempre con lui che nel 2009, il ristorante Acquolina ottenne la prima stella. Dal 2010 è socio fondatore dell’Associazione Giovani Ristoratori d’Europa e continua a occuparsi di consulenza nello sviluppo di imprese di ristorazione.

L'abbiamo scelto perché

È un affare di famiglia che da oltre 30 anni valorizza il concetto stesso di convivialità.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo