Seguici su
Cultura 18 febbraio, 2019 @ 10:57

A scuola di food, wine e turismo con la nuova Giunti Academy

di Mara Cella

Mi occupo di moda, lifestyle e imprenditorialità.Leggi di più dell'autore
Giornalista, esperta di comunicazione ed eventi, docente e, non da ultimo, mamma. Da oltre 15 anni scrive per Luxury files e Fashion files, periodici di moda e lifestyle di cui è direttore editoriale dal 2012. Per Repubblica collabora da vari anni agli speciali accessori, orologi e gioielli in chiave moda. Ama raccontare le eccellenze italiane con uno sguardo trasversale: dal gourmet al cinema, dal design all’artigianalità più sconosciuta, mettendo in luce storie di personaggi ed aziende innovative ed etiche. chiudi
cielo verde alberi tramonto
(shutterstock)

Il prossimo 25 febbraio prenderà il via a Firenze il Master in Restaurant Innovation Management in 12 giornate d’aula non consecutive rivolto a manager del settore ospitalità e ristorazione, sommelier, imprenditori e professionisti dell’enogastronomia. A seguire a Roma partiranno a maggio il Master in Wine Management e in Beer Business Management per manager interessati a investire nel settore birrario, entrambi con formula weekend. Dopo Mondadori e Rizzoli, Giunti è il secondo editore italiano ed è il primo nel settore editoriale enogastronomico. Da questo ampio patrimonio di contenuti e di autorevoli esperti nasce il progetto didattico di Giunti Academy che vuole divenire una grande risorsa e punto di riferimento per lo sviluppo futuro del settore.

volto camice bianco vetro
Lo chef Niko Romito (Instagram)

Rossella Calabrese, direttore Giunti Academy, ribadisce che questa nuova scuola di formazione nasce da un gruppo editoriale con 350 anni di storia e vuole fornire momenti esperienziali forti, portando le ‘aule fuori’ attraverso le tante vie del gusto, andando a incontrare le aziende e i tanti partner ed esperti coinvolti in modo da arricchire concretamente sia le figure executive sia i neolaureati, creando connessioni e mostrando loro la direzione verso cui sono rivolte le tendenze del food & wine tourism. Un obiettivo alto: formare le nuove generazioni della ristorazione e della cucina italiana del futuro che sta cambiando pelle. Fra i partner della neonata Academy molti nomi blasonati fra cui lo chef 3 stelle Michelin Niko Romito, che ha portato la sua cucina e i sapori della sua terra d’Abruzzo ovunque nel mondo, insegnando nel suo ristorante-laboratorio a molti giovani chef come diventare imprenditori in luoghi meno fortunati a volte sia una scelta strategica, con costi e rischi d’impresa inizialmente più bassi, spesso estremamente vincente.