Seguici su
Tecnologia 8 maggio, 2019 @ 9:30

Come una sconosciuta fintech inglese è arrivata a valere 2 miliardi di dollari

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Guillaume Pousaz, fondatore di Checkout.com. (Courtesy Checkout.com)

Di Sam Shead per Forbes.com

Checkout.com, una startup fintech londinese poco conosciuta, ha infranto i record di raccolta fondi in Europa giovedì quando ha annunciato di aver raccolto un finanziamento da $ 230 milioni, che gli ha permesso di raggiungere una valutazione di circa $ 2 miliardi.

Il primo round di finanziamento della società è stato condotto da Insight Partners e DST Global, con il contributo del fondo sovrano di Singapore GIC, Blossom Capital e Endeavour Catalyst, tra gli altri.

Fondata nel 2009 come Opus Payments prima di evolvere in Checkout.com nel 2012, la piattaforma fintech consente alle aziende di elaborare e accettare pagamenti transfrontalieri da una varietà di fonti, tra cui carte di credito e di debito, servizi bancari online, PayPal, Apple Pay e altri wallet elettronici. È una diretta rivale della società di pagamenti olandese Adyen, quotata alla borsa di Amsterdam lo scorso giugno e che da allora ha visto il suo titolo salire del 70%.

Nonostante la forte concorrenza, Checkout.com è riuscita a attrarre clienti come Deliveroo, la palestra Virgin Active e l’app per lo scambio di denaro TransferWise.

“Siamo stati fortunati ad essere contattati da alcuni dei principali investitori mondiali”, ha detto il fondatore Guillaume Pousaz.

Pousaz, nato e cresciuto in Svizzera, ha aggiunto: “Portare a bordo investitori di livello mondiale per il nostro primo round di finanziamento è una conferma del duro lavoro del team di Checkout.com nel corso degli anni; ed è un modo per evidenziare come seriamente stiamo costruendo un leader globale che possa servire qualsiasi azienda, in qualsiasi area geografica. Il nuovo capitale ci aiuterà ad aumentare la velocità con cui distribuiamo nuovi prodotti per soddisfare le esigenze sempre più complesse dei nostri clienti”.

Deven Parekh, managing partner di Insight Partners e uno dei primi investitori su Twitter, Alibaba e JD.com, prenderà posto nel board di Checkout.com.