Seguici su
Leader 27 Giugno, 2019 @ 9:03

Chi è Andrea Rota, il Business Angel dell’anno 2019

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Rocchietti, Rota e Cannavale
Andrea Rota, al centro, alla premiazione dell’edizione 2019 del Business Angel dell’Anno

Andrea Rota ha vinto l’8° edizione del “Business Angel dell’Anno”, il riconoscimento promosso dal Club degli Investitori, con il sostegno di KPMG e Unicredit, per tenere alta l’attenzione sull’importanza del capitale privato per lo sviluppo dell’imprenditoria innovativa.

Ingegnere civile torinese, la cui filosofia è “puntare su team e mercato piuttosto che sulle tecnologie o le idee di business”, Andrea Rota è l’angel investor che più si è distinto per lo spirito imprenditoriale e la capacità nel riconoscere il potenziale delle aziende in fase di sviluppo.

In cinque anni di attività, ha investito in 25 startup. Ha ricoperto un ruolo di lead investor in 6 investimenti (AdEspresso, ProntoPro, Nembol, 30secondstofly, Fitprime, Conio). 4 le exit all’attivo: 3 Cash (Eternitywall, Inventia, Sellbrite), 1 Cash+Equity (AdEspresso).

Investire per Andrea Rota, che attualmente in Spencer Stuart si occupa di executive search tra Zurigo e Milano, è “un’attività secondaria, un modo per dare un’opportunità anche ad imprenditori emergenti, investendo sovente per primo e utilizzando sempre risparmi personali”.

Nato a Torino, è laureato in Ingegneria Civile al Politecnico. Ha iniziato la carriera in Olanda e successivamente negli Stati Uniti, dove ha vissuto per otto anni prima di rientrare in Europa nel 2003. Ha lavorato in Baan a Seattle (WA), in SAP a Palo Alto (CA), in eBay a Milano, Londra e Zurigo. Ora in Spencer Stuart, si occupa di executive search tra Zurigo e Milano.

Investe principalmente in settori che conosce (Fintech, Ad-Tech, Consumer internet, Marketplace Platforms), dove può valutare se le ipotesi su presenza e dimensione del mercato siano accurate. Ha inoltre approfondito la conoscenza di alcune tecnologie di rottura (Blockchain e Machine Learning) per meglio selezionare progetti interessanti nei rispettivi campi.

Investe principalmente in Italia, ma predilige progetti con respiro europeo o globale.

Tra i primi network di business angel in Italia, il Club degli Investitori annovera tra i propri investimenti imprese come Satispay, Genenta Science, Talent Garden, D-Orbit, Metis Precision Medicine, Sfera Agricola, Supermercato24 e Soundreef, e nei primi 5 mesi dell’anno ha già investito 2 milioni di euro, che diventeranno 3 entro l’inizio dell’estate, pareggiando in sei mesi i risultati 2018.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!