Seguici su
Aruba Enterprise
16 Aprile, 2020 @ 11:58

Dematerializzazione dei documenti e certificazione dei file audio, le soluzioni di Aruba Enterprise per il settore bancario

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Digital trasnformation
(Shutterstock)

Nel 2024 i servizi di digital banking supereranno i 3,6 miliardi di utenti, un balzo in avanti non da poco rispetto ai 2,4 miliardi previsti per il 2020. A rivelarlo è uno studio realizzato dalla società americana Juniper Research, specializzata nella realizzazione di ricerche di mercato che hanno per focus le tecnologie digitali. Una crescita che trova le sue ragioni nel costante sviluppo di realtà bancarie “all-digital” che offrono ai propri clienti servizi sempre più avanzati. Alle banche classiche non resta così che mettersi alla pari implementando i propri servizi in ottica digitale. Ed è proprio questo quello che sta facendo il Gruppo Banca IFIS, player attivo nello specialty finance che, come principale attività di business, sviluppa servizi e soluzioni per il credito alle imprese, nonché acquisizione e gestione di portafogli di crediti deteriorati.

Aruba Enterprise al fianco di Banca IFIS nel processo di digital innovation

Per ottimizzare alcune prassi bancarie, la Digital Factory di Banca IFIS ha deciso di avviare una serie di progetti di digitalizzazione dei processi di raccolta e gestione dei piani di rientro, seguendo due aspetti che riguardano la dematerializzazione ab origine della documentazione gestita durante le attività degli agenti in ambito NPL e la digitalizzazione del processo di raccolta dei riconoscimenti di debito e degli accordi di dilazione mediante call center.

Per conseguire i propri obiettivi la banca ha scelto di affidarsi ad Aruba Enterprise identificato come partner abilitatore tecnologico per questo tipo di processi specifici del settore bancario.

Nell’ambito dei Trust Services, con l’obiettivo di supportare l’attività degli agenti bancari, è stato ideato un processo che prevede l’utilizzo di una soluzione di Firma Elettronica Avanzata (FEA) in modalità Grafometrica, a cui si è aggiunto l’utilizzo del servizio di Marca Temporale e la Conservazione Digitale a Norma di tutta la documentazione: tutti servizi utili alla gestione dell’intero processo in modalità paperless e a garantire validità legale dei documenti; mentre per supportare l’attività dei call center è stata progettata una soluzione integrata di strumenti e procedure per la registrazione, la Marcatura Temporale e la Conservazione Digitale a norma dei file audio prodotti durante l’attività lavorativa.

La digitalizzazione di tali prassi e operazioni si inserisce all’interno di un importante piano di Banca IFIS volto ad accelerare l’innovazione tecnologica a partire da determinati processi interni, mantenendo costante l’attenzione ai temi della sicurezza dei dati dei clienti e alla compliance normativa, attraverso l’adozione di servizi digitali in grado di dematerializzare una grande mole di documenti mantenendo però intatto il valore legale degli stessi.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!