Seguici su
Life 30 Maggio, 2020 @ 4:05

LinkedIn: assunzioni in Italia in lieve ripresa. I 5 ruoli più ambiti dai candidati

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
LinkedIn
(shutterstock.com)

Il lockdown ha segnato profondamente l’economia mondiale con la maggior parte delle attività chiuse nei paesi avanzati. Il tasso di disoccupazione è così salito alle stelle e ci vorrà molto tempo perché la situazione si normalizzi, in Usa Goldman Sachs prevede ci vorranno almeno due anni. Tuttavia, una leggera speranza che con la ripartenza il trend negativo stia cominciando a invertirsi ce la dà LinkedIn.

Analizzando il LinkedIn Hiring Rate (LHR), ovvero l’indice che corrisponde alla percentuale di membri di LinkedIn che hanno aggiunto un nuovo datore di lavoro al proprio profilo nello stesso mese in cui è iniziato il nuovo lavoro, diviso per il numero totale di membri di LinkedIn in quel paese, il più grande network professionale al mondo ha rilevato come i dati sulle assunzioni dipingono in generale un quadro in lento recupero:

  • In Cina, dopo 12 settimane di graduale ripresa, il tasso di assunzioni si è lentamente stabilizzato ai livelli del 2019, ma non sono ancora visibili segni di una crescita totale delle assunzioni rispetto a un anno fa.
  • In Europa, dove i paesi sono parecchie settimane indietro rispetto alla Cina, si sta assistendo proprio all’inizio di una ripresa, in particolare in Francia, dove i tassi di assunzione stanno iniziando a salire dai minimi di aprile.
  • Negli Stati Uniti il tasso di assunzioni si è stabilizzato nelle ultime due settimane, attestandosi attorno al -34% rispetto allo stesso periodo nel 2019. Potremmo vedere presto segni di ripresa, ma qualsiasi miglioramento considerando le decine di milioni di posti di lavoro persi, potrebbe ancora voler dire enormi livelli di disoccupazione per mesi o anni. Ci si aspetta una ripresa lunga.

LinkedIn, Italia: tasso di assunzioni in leggero rialzo

Focalizzando lo sguardo sulla situazione nel nostro Paese, LinkedIn ha rilevato che in questa fase della crisi, il tasso di assunzioni in Italia sta iniziando a stabilizzarsi. Viene registrato un -44% anno su anno, rispetto ai dati aggiornati al 23 maggio, che rappresenta comunque una crescita di 18 punti percentuali rispetto al -62% anno su anno, segnalato qualche settimana fa.

I lavori più ambiti in Italia secondo l’analisi LinkedIn

In un periodo nel quale l’impatto economico del COVID-19 si fa sentire in tutti i settori in Italia, ci sono comunque settori industriali che hanno continuato ad assumere, e ruoli professionali che hanno continuato a registrare un gran numero di candidature. Tra questi ruoli, i 5 che hanno registrato un numero maggiore di candidature tra marzo e aprile 2020 sono:

1) Legal Specialist

Principali competenze richieste: Legal research, legal writing, corporate law

Settori industriali: Energia, Servizi in ambito Corporate, Finance

2) Director of Operations

Principali competenze richieste: Business planning, business strategy, operations management

Settori industriali: Software & IT Services, Trasporti e Logistica, Beni di consumo

3) Logistics Manager

Principali competenze richieste: Logistics Management, supply chain management, warehouse management systems

Settori industriali: Manifattura, Beni di consumo, Software & IT Services

4) Direttore delle vendite

Principali competenze richieste: Sales management, business planning, marketing strategy

Settori industriali: Software & IT Services, Corporate Services, Manifattura

5) Customer Specialist

Principali competenze richieste: Customer experience, problem solving, customer service

Settori industriali: Beni di consumo, Finance, Entertainment

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!