Seguici su
Business 8 Luglio, 2020 @ 11:25

La grande distribuzione sfida Amazon: Walmart avrebbe pronto un concorrente per Prime

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Shutterstock)

Articolo di Carlie Porterfield su Forbes.com

Secondo quanto riferito martedì da Vox’s Recode citando più fonti anonime, Walmart si starebbe preparando a lanciare questo mese un servizio di abbonamento per competere con Amazon Prime chiamato Walmart +.

Aspetti principali

Secondo l’articolo, il servizio Walmart + includerà consegne a domicilio di generi alimentari e prodotti nello stesso giorno, similmente a quanto fa Amazon Prime, e benefit come prezzi più bassi presso le pompe di benzina dei negozi Walmart.

Stando a quanto riferito, il servizio costerebbe 98 dollari all’anno, leggermente meno di Amazon Prime, che costa 119 dollari all’anno.

Le azioni Walmart sono salite del 6,2% raggiungendo i 126,26 dolari nelle negoziazioni afterhour a seguito dell’articolo. Si tratta del più grande rialzo in un giorno per il titolo negli ultimi tre mesi.

Secondo quanto riferito, anche una carta di credito Walmart + è già in lavorazione, anche se non sarà inclusa nella fase di debutto del servizio, così come “si preve di aggiungere componenti di intrattenimento video al programma di abbonamento”, riporta Recode .

Non è chiaro se Walmart + verrà lanciato inizialmente in una modalità limitata o partirà in quarta con un lancio in tutti gli Stati Uniti a luglio, ha riferito Recode .

Un rappresentante di Walmart ha detto a Forbes martedì che la società non ha nulla da commentare.

Contesto chiave

Recode ha riferito all’inizio di quest’anno che Walmart intendeva lanciare il programma di iscrizione questa primavera, ma il gigante della vendita al dettaglio sarebbe stato costretto a fermare i propri piani quando per via della pandemia di Covid-19 negli Stati Uniti ha deciso di introdurre un programma di consegna espressa in due ore per generi alimentari per i clienti vicini a negozi selezionati. La pandemia ha potenziato le vendite online sia di Walmart che di Amazon, poiché le persone hanno cercato di evitare gli acquisti di persona.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!