Questa startup ha raccolto 37 milioni $ con la promessa di rendere divertente andare dal dentista

Tend, la startup che fa passare la paura del dentista
(Immage courtesy of Hellotend.com)
Share
Tend, la startup che fa passare la paura del dentista
(Fonte immagine: Hellotend.com)

Articolo di Leah Rosenbaum apparso su Forbes.com

Paura del dentista? Il pensiero di farsi una cura canalare ti riempie il cuore di terrore? Se è così, non sei solo. Anche se l’American Dental Association raccomanda che alcune persone facciano un controllo dal dentista più volte all’anno, solo la metà degli adulti negli Stati Uniti lo fa. Uno dei motivi principali addotti per questo fallimento ? La paura.

Tend, la nuova startup che spera di rivitalizzare il settore antiquato dell’odontoiatria, punta a ridurre questa paura. Il 1 ° ottobre, la società ha annunciato di aver raccolto in un round di serie B 37 milioni di dollari che l’aiuterà a rendere l’esperienza del dentista positiva, forse anche divertente.

“[L’odontoiatria] è antiquata e un po’ frammentata, e penso che l’abbiamo vissuto tutti”, dice John Lyman, un partner di GV. “[Tend] ha un approccio diverso”. GV ha guidato il round insieme agli investitori Tiger Global e Good Friends, portando il finanziamento totale di Tend a 73 milioni di dollari. Anche Juxtapose, Redpoint e Zigg Capital hanno partecipato al round.

Come One Medical ha fatto per le cure primarie e Warby Parker ha fatto per la vista, Tend si concentra sulla creazione di un’odontoiatria diretta al consumatore con un’aria di ospitalità che, dice, si distingue dai normali studi dentistici (sia One Medical che Warby Parker hanno investito in Tend). Nonostante si tratti di un mercato di quasi 140 miliardi di dollari, l’industria odontoiatrica ha visto “pochissime innovazioni”, afferma Doug Hudson, ceo e cofondatore di Tend. “Sono rimasto sbalordito dal fatto che nessuno avesse creato un marchio di consumo per l’odontoiatria.”

Tend, la startup che fa passare la paura del dentista
Studio dentistico Tend (Fonte immagine: Hellotend.com)

Mentre ci sono altre startup nel campo dell’odontoiatria, la maggior parte si concentra su prodotti per l’igiene orale (ad esempio, lo spazzolino elettrico di Quip) o su clienti aziendali (come l’odontoiatria mobile di Henry), Tend è una delle poche aziende che sta effettivamente reinventando le cure odontoiatriche in studio. Quando prendi un appuntamento da Tend, dice Hudson, la compagnia non solo chiede le informazioni sulla tua assicurazione, ma anche se vuoi guardare da Netflix durante la tua visita, quale sapore di dentifricio vuoi che il tuo dentista usi e persino quale profumo di aromaterapia vorresti venisse diffuso nella stanza. I trapani utilizzati dai dentisti sono più silenziosi per ridurre l’ansia e l’azienda ha persino rivisto il suo anestetico gengivale per migliorarne il sapore. Hudson, che era l’ex ceo della società SmileDirectClub, afferma di voler eliminare i sentimenti negativi associati con l’andare dal dentista, e riprodurre i sentimenti positivi. “Sono sempre stato attratto da categorie che sono un po’ noiose e antiquate e le reinvento pensando al paziente”.

Tend è stata cofondata da Hudson insieme ad Andy Grover e Michael Stenclik nell’ottobre 2019. Da allora, la società ha aperto cinque studi dentistici (li chiamano “studios”) a New York City, due dei quali appena aperti durante l’estate. Tutti gli uffici sono stati costretti a chiudere a marzo all’inizio della pandemia Covid-19, quando i servizi odontoiatrici preventivi non erano considerati essenziali. Due mesi dopo l’azienda ha potuto riaprire e ora prende appuntamenti di persona e virtuali. “L’odontoiatria è un servizio vitale, lo era allora e lo è adesso”, afferma il chief marketing officer Matthew Fitzgerald, “non chiuderemo più”. Fitzgerald riferisce che nel 2019 le entrate dell’azienda hanno superato i 5 milioni di dollari, sebbene non siano ancora redditizie. Dalla riapertura, dice, le entrate hanno recuperato più del 150%.

Hudson afferma che la società prevede di utilizzare il nuovo capitale per espandersi in nuove città. Prime tra tutte: Boston e Washington DC. È in programma anche l’assunzione di più dentisti, che lavoreranno esclusivamente per Tend e guadagneranno una tariffa fissa con bonus per la soddisfazione del paziente. Tend ha anche in programma di lanciare una suite di prodotti per l’igiene orale di marca il prossimo anno, tra cui dentifricio, collutorio e altri prodotti. Hudson afferma che l’obiettivo è avere clienti che si interfaccino con il marchio Tend ogni singolo giorno. “Tend è la parola a cui vogliamo che tu pensi quando si tratta di qualsiasi cosa relativa alla tua bocca”.