Seguici su
Lifestyle 20 Ottobre, 2020 @ 11:59

Prada da Sotheby’s con una raccolta di pezzi unici per sostenere l’Unesco

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Prada
(prada.com)

La maison Prada ha deciso di mettere per la prima volta all’asta da Sotheby’s oltre 40 look delle sue presentazioni fall-winter 2020 uomo-donna e un totale di 72 lotti per celebrare l’importanza del design nell’arte e nella moda. L’asta, dal titolo “Tools of Memory”, ha riunito un ricco archivio di articoli di moda, stampe fotografiche, inviti a sfilate, pezzi tratti dall’arredamento della passerella e vinili con la musica di accompagnamento di entrambe le presentazioni curate dal sound artist e music producer Frédéric Sanchez. Una raccolta sicuramente unica, tanto che tutti pezzi sono stati venduti superando le migliori previsioni per un totale di oltre 439mila euro, superando di fatto anche la stima pre-asta che si aggirava tra i 250 e i 340mila euro.

“Penso che in questo momento quello che posso fare con il mio lavoro è contribuire a creare qualcosa di significativo, reale, che possa esprimere vere intenzioni, diversi significati. Le collezioni riguardano la personalità, l’artigianato, un contributo creativo. Il significato e l’utilità della moda oggi: uso e utilità, funzione. Abiti come strumenti, strumenti per la vita, moda con uno scopo”, ha spiegato Miuccia Prada.

Prada
(prada.com)

Presentate a gennaio e febbraio di quest’anno, le sfilate autunno-inverno 2020 del marchio hanno trasformato il grande salone del Deposito della Fondazione Prada in due piazze, progettate dallo studio di ricerca e design AMO. Con una statua equestre e una rappresentazione dedicata al titano greco Atlante, progettata da Rem Koolhaas, a costituire i pezzi centrali rispettivamente degli spettacoli maschili e femminili. Dalle frange stratificate alle pieghe destrutturate, alle stampe geometriche, alla maglieria e ai capispalla foderati di shearling, ogni outfit incluso nell’asta è unico: basti pensare all’abbigliamento, alle scarpe e gli accessori indossati dalle modelle per i fitting e in passerella. Anche i contributi fotografici sono speciali, con le stampe fotografiche di Daniel Arnold, Phil Meech e gli scatti della modella Gigi Hadid che catturano momenti unici nel backstage prima e dopo ogni presentazione.

Il progetto di Prada in collaborazione con Sotheby’s ha inoltre uno scopo benefico. L’obiettivo è infatti quello di raccogliere fondi per l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) per salvaguardare l’apprendimento per gli studenti di tutto il mondo di fronte alle problematiche innescate dal Covid-19: al culmine della pandemia, la chiusura delle scuole per contenerne la diffusione ha sospeso l’istruzione di oltre 1,5 miliardi di bambini e giovani  con il 90% degli studenti nel mondo  (con un impatto sproporzionato su ragazze e donne) per le quali l’istruzione è spesso un’ancora di salvezza. In particolare, Prada donerà i proventi raccolti in questa asta a beneficio della nuova campagna dell’UNESCO “Keeping Girls in the Picture” e della loro Global Education Coalition’s Gender Flagship, che ha guidato gli sforzi di collaborazione per promuovere la continuità dell’apprendimento durante le chiusure e garantire un ritorno sicuro a scuola per tutte le donne.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!