Il ritorno elettrico dell’Hummer

The 2022 GMC HUMMER
Share

The 2022 GMC HUMMER

In America li chiamano “truck”, da noi pick-up. Stiamo parlando dei mezzi utilizzati prevalentemente per lavoro (in Italia sono omologati come autocarri) ma che, specie nel paese a stelle e strisce, negli ultimi mesi hanno conosciuto un vero e proprio boom. La FCA lo ha capito e ha puntato molto su di essi attraverso il marchio RAM e il mercato ha dato ragione al gruppo italo americano, visto che in questo segmento le marginalità sono maggiori. La General Motors, che per commercializzare questi mezzi utilizza il marchio GMC, ha pensato bene di riesumare un brand diventato famoso per i mezzi di origine militare: l’Hummer. E dopo diversi anni di inattività ha deciso di portare nuovamente in vita questo iconico brand, ma proponendolo in versione elettrica.

L’idea alla base del GMC Hummer EV è questa: introdurre sul mercato un mezzo green, e quindi in linea con il “politicamente corretto”, ma con delle prestazioni in off-road in grado addirittura di fare meglio dei rivali termici. L’ambizione è tanta e la sfida al Tesla di Cybertruck è lanciata.

Leggi anche: Tesla ha fatto un pickup: prezzo, immagini e performance del nuovo Cybertruck

Sarà proposto in diversi allestimenti, ma i primi ad arrivare sul mercato, entro l’autunno del 2021, saranno quelli più ricchi, come l’Edition 1. Il GMC Hummer presenta gli stessi muscoli e la stessa “ignoranza” dei vecchi Hummer, e ha dimensioni davvero maxi: lunghezza 551 cm, larghezza 200 e altezza 206 cm, con un passo di 344 cm.

L’Hummer EV Edition 1 può contare su ben tre motori elettrici che conferiscono al mezzo oltre 1.012 cavalli e 15.591 Nm di coppia massima, in grado di garantire uno 0-100 km/h di circa 3 secondi. Le tre unità elettriche sono alimentate da una batteria che dovrebbe consentire di percorrere fino a 563 km con una singola ricarica, inoltre, grazie a un sistema di ricarica a 800 volt è possibile ripristinare 160 km in 10 minuti (utilizzando le colonnine a 350 kW).

A dispetto delle linee squadrate della carrozzeria gli interni sono molto lussuosi; i sedili sono in pelle con cuciture a contrasto e la tecnologia non manca di certo. Il cruscotto digitale è basato su uno schermo da 12,3”, è inoltre presente un altro pannello touch da 13,4” destinato al controllo delle funzionalità del sistema multimediale. Gli utenti hanno poi la possibilità di scegliere “l’infinity roof”, una copertura in vetro che consente di staccare i pannelli così da far diventare “cabrio” il pick-up.

L’off-road è chiaramente il suo pane quotidiano, grazie alla trazione integrale e a un sistema a quattro ruote sterzanti che gli consente, alle basse velocità, di muoversi lateralmente (le ruote anteriori e posteriori sterzano nella stessa direzione).

La General Motors è molto attiva nel settore della guida autonoma (ha una controllata denominata Cruise che si occupa proprio di questo), quindi il nuovo Hummer EV beneficerà del Super Cruise, un sistema di assistenza alla guida che permette al guidatore di togliere le mani dal volante in determinati tratti di strade (circa 322.000 km), grazie alla presenza di una telecamera che lo “controlla”.

L’Edition 1 avrà un prezzo di 112.595 dollari (94.929 euro) ed è già preordinabile. Entro la fine del 2022, arriveranno anche le varianti più economiche e meno potenti come la EV3X con tre motori, che costerà 99.995 dollari (84.306 euro), la EV2X, che costerà 89.995 dollari (75.875 euro), e, infine, la versione base EV2, disponibile a 79.995 dollari (67.444 euro). Quest’ultima arriverà nel 2023.

Leggi anche: Cos’è Nikola Badger, il pickup che sfida il Cybertruck di Elon Musk