Vedere da vicino la Gioconda di Leonardo? Un’esperienza da 100.000 dollari

La Gioconda di Leonardo al Louvre
La Gioconda, Louvre – febbraio 2018 (shutterstock.com)
Share
La Gioconda di Leonardo al Louvre
La Gioconda, Louvre – febbraio 2018 (shutterstock.com)

Articolo di Carlie Porterfield su Forbes.com

L’occasione irripetibile di vedere da vicino Monna Lisa, il capolavoro del Rinascimento italiano di Leonardo da Vinci, fuori dalla sua vetrina protettiva al Museo del Louvre di Parigi, è stata venduta all’asta questa settimana per circa 98.000 dollari (80.000 euro ca.), una cifra più di otto volte superiore alla fascia bassa della stima della casa d’aste.

Aspetti principali

  • L’offerente e un ospite saranno presenti quando la Gioconda verrà rimossa dal display ed esaminata dagli esperti di conservazione durante il suo controllo annuale.
  • A differenza del tipico visitatore del Louvre, saranno in grado di vedere il dipinto di Leonardo da Vinci da vicino e senza lo spesso strato di vetro antiproiettile e le barriere che proteggono la Gioconda dai circa 30.000 visitatori che normalmente attira in un giorno, ovviamente prima della pandemia.
  • La vendita faceva parte di una collaborazione speciale tra il Louvre e le case d’asta Christie’s e l’Hôtel Drouot per mettere all’asta ‘le esperienze’ con la collezione del Louvre e aiutare così il museo a raccogliere fondi per sopperire ai rovinosi risultati economici dovuti alle chiusure imposte dal coronavirus.
  • Inoltre è stato venduto all’asta per circa 46.000 dollari un tour privato del museo guidato dal presidente del Louvre Jean-Luc Martinez, e prodotti in edizione speciale di marchi francesi come Cartier e Louis Vuitton.

Contesto chiave

Il Louvre è il museo più grande e più visitato al mondo, ma sta soffrendo per le grandi perdite causate dalla pandemia di coronavirus. Dopo che il museo ha chiuso per quattro mesi a causa del coronavirus che ha colpito la Francia a marzo, Martinez ha affermato che il Louvre ha perso circa 50 milioni di dollari di entrate. Il museo e altre istituzioni culturali parigine hanno chiuso per la seconda volta a novembre dopo un’altra ondata di virus. Secondo una dichiarazione, i proventi dell’asta andranno verso l’obiettivo del Louvre di “garantire che le porte del Museo siano accessibili a tutti”, in particolare un nuovo spazio chiamato Louvre Museum Studio, che sarà dedicato all’educazione artistica e culturale e che verrà aperto in autunno.