Seguici su
SpaceEconomy 14 Gennaio, 2021 @ 8:56

Space for citizens: a Forbes Space Economy si discute di progresso e legislazione oltre l’atmosfera

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Space Economy: satellite nello spazio
(shutterstock.com)

Il settore spaziale è in crescita costante, l’anno appena passato ha segnato un punto di svolta importante con la prima missione con equipaggio operata per la Nasa da un’azienda privata (la Crew 1 di SpaceX) e la firma degli Artemis Accords che sanciscono la chiara volontà di collaborazione internazionale nella prossima avventura verso la Luna.

Uno sviluppo rapido, che pone la regolamentazione spaziale di fronte a nuove sfide per rimanere al passo con il progresso. Marco Ferrazzani, a capo del dipartimento Servizi legali dell’Esa (Agenzia Spaziale Europea) intervistato nella nuova puntata di Forbes Space Economy è molto chiaro a riguardo: “Non si può prescindere da un regime giuridico all’altezza, lo spazio impone nuove regolamentazioni come nel caso delle attività di space debris removal, che avranno un forte impatto sulla legislazione. Nuove forme impongono nuove regole”.

La regolamentazione non è certo nuova al settore spaziale che “ha sempre avuto una valenza politica internazionale”, afferma Ferrazzani, “nel 1967 arriva la firma del Trattato sullo spazio extra-atmosferico, che sancisce alcuni principi fondamentali come il libero accesso e la non appartenenza nazionale”.

Su questi e altri principi si fondano anche gli Artemis Accords, che il legale dell’Esa spiega essere “delle dichiarazioni politiche per operare fuori dalla Terra. Stabiliscono criteri di interoperabilità tra sistemi e best practice per standard tecnici”. L’Italia è tra i nove Paesi firmatari dell’accordo e questo le garantisce un “beneficio geo-politico notevole”, conclude Ferrazzani.

Lo spazio però non riguarda solo le regole valide oltre l’atmosfera. Influenza anche la vita di tutti i giorni, qui, sulla Terra. Non a caso Paolo Minciacchi, ad di e-Geos, parla di “space for citizens” rimarcando il supporto che lo spazio garantisce “all’agricoltura di precisione, l’attenzione a uno sviluppo sostenibile, la previsione di fenomeni naturali come inondazioni; senza contare l’incredibile sviluppo del settore downstream, che consente di produrre applicazioni sempre più fruibili”.

Di tutto questo si occupa e-Geos, che tramite l’attività dei satelliti fornisce importanti servizi “di idroclimatologia e analisi dei cambiamenti relativi attraverso l’utilizzo di modelli digitali della Terra per previsioni sempre più accurate”.

Spazio e vita sulla Terra sono con evidenza crescente le facce della stessa medaglia. Di questo e molto altro si occupa la nuova puntata di Forbes Space Economy, che puoi recuperare qui.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!