Microsoft spinge l’intelligenza artificiale in Italia: arriva AI Hub

Microsoft sede di Milano
La sede Microsoft di Milano (shutterstock.com)
Share

Microsoft AI Hub

Si chiama AI Hub ed è il nuovo tassello di Ambizione Italia #DigitalRestart, il piano quinquennale da 1,5 miliardi di dollari di Microsoft Italia per favorire la trasformazione digitale del Paese. Un programma che vede già l’azienda collaborare con varie società e istituzioni su più fronti: dall’Alleanza per lo smart working a quella per la sostenibilità, dal supporto alle Pmi alla formazione digitale per gli studenti.

AI Hub è un ecosistema per accelerare l’adozione dell’intelligenza artificiale nelle aziende italiane e lo sviluppo di progetti sperimentali. Un abilitatore e centro virtuale di competenze per sfruttare i vantaggi dell’intelligenza artificiale e accrescere la competitività del sistema.

L’impatto dell’intelligenza artificiale

Secondo un’indagine condotta da Microsoft e da Krc Research, il 28,2% delle aziende ha già integrato o sta implementando l’intelligenza artificiale nelle proprie strategie, mentre il 38,8% sta valutando o sperimentando il suo utilizzo. Il 96,5% dei dirigenti delle società che puntano sull’AI affermano di averne già ricavato vantaggi. Un fenomeno che, come rileva uno studio di AmCham Italy, è destinato a confermarsi nei prossimi anni: al 2030, l’impatto dell’intelligenza artificiale sul fatturato italiano sarà di 570 miliardi di euro, e l’aumento del fatturato delle aziende che adotteranno tecnologie AI sarà di quasi 3 punti percentuali più alto rispetto alla media del settore.

“Il comparto dell’intelligenza artificiale è in crescita e, secondo Idc, supererà i 300 miliardi di ricavi a livello globale nel 2024”, ha sottolineato Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia. “Il nostro Paese ha buone potenzialità: l’indice i-Com sul grado di sviluppo dell’AI lo vede in 13esima posizione su 27 stati Ue, non lontano dalla Germania. Per cogliere questa opportunità, occorre aiutare le imprese ad avvicinarsi al tema e sviluppare progetti facilmente replicabili nei settori chiave dell’economia. Proprio per questo l’AI è al centro di Ambizione Italia #DigitalRestart”.

Che cos’è AI Hub

Silvia Candiani di Microsoft tra le 100 eccellenze Forbes nella CSR
Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia

AI Hub si focalizzerà su sei settori chiave: made in Italy, manifatturiero, servizi finanziari, sanità, energia e infrastrutture. Microsoft metterà a disposizione le sue competenze e la sua piattaforma cloud per sviluppare applicazioni di data & AI e per individuare le realtà a più alto potenziale. In una logica di open innovation, le aziende dei comparti strategici dell’economia condivideranno la propria conoscenza per realizzare use case e progetti pilota, in collaborazione con gli esperti di Microsoft e una task-force di partner. Tra questi rientrano, tra gli altri, Accenture, Alterna, Altitudo, beanTech, Capgemini, DataSkills, Factory Software, Hevolus Innovation, Iconsulting, Integris, Ntt Data, Porini, Sopra Steria e 4ward. Nei prossimi mesi l’iniziativa si aggiungerà al Microsoft technology center della Microsoft house di Milano, progettato per promuovere l’open innovation tra aziende, startup e professionisti.

“È positivo che in Italia si stia diffondendo la consapevolezza del valore strategico dell’AI, che è tra le priorità del governo ed è sempre più presente nelle scelte di investimento delle imprese”, ha commentato Sergio Romoli, direttore cloud & enterprise di Microsoft Italia.“ Spesso, però, la mancanza di talenti adeguati porta le aziende a sperimentazioni che non vengono seguite da un reale scale-up. Microsoft AI Hub vuole perciò fare ecosistema e contribuire allo sviluppo di progetti concreti e scalabili. AI Hub offrirà poi risorse in termini di formazione”.

Come funziona

Nei progetti pilota verranno integrate tecnologie all’avanguardia ma già consolidate di computer vision, mixed reality, data & knowledge mining, bots & conversational AI, predictive analytics, machine learning e data visualization, abilitate dal cloud computing di Microsoft.

L’azienda metterà a disposizione un palinsesto di contenuti nella sezione dedicata all’AI Hub della piattaforma digitale Ambizione Italia #Digital Restart. Svilupperà inoltre iniziative di formazione e corsi rivolti a giovani, partner e aziende. Le realtà del territorio potranno accedere all’AI business school di Microsoft, che consente di personalizzare il proprio programma di apprendimento e scegliere i corsi in base a necessità, livello di conoscenza dei temi e settore di appartenenza. Permette anche di ottenere certificazioni, di acquisire nozioni di business e competenze pratiche sullo sviluppo di bot e app intelligenti.