Jack Dorsey vende il suo primo tweet per $ 2,9 milioni con gli Nft. E li dona in beneficenza

Jack Dorsey
Jack Dorsey (Photo by Kimberly White/Getty Images for Vanity Fair)
Share

Articolo di Rachel Sandler apparso su Forbes.com

Lunedì, il ceo di Twitter, Jack Dorsey, ha venduto attraverso token non fungibile (Nft) il suo primo tweet per 2,9 milioni di dollari, puntualmente donati in beneficenza. È l’ultima grande vendita con Nft nel mondo degli investimenti e dell’arte.

Aspetti principali

  • Il primo tweet di Jack Dorsey del 2006, che recita “ho appena impostato il mio twttr”, è stato venduto all’asta sulla piattaforma Valuables, che consente agli utenti di vendere versioni autografate dei loro tweet attraverso NFT.
  • Jack Dorsey ha detto di aver donato i $2.915.835,47 ricavati dalla vendita a GiveDirectly, un’organizzazione che invia denaro alle famiglie povere in Africa colpite dal Covid-19.
  • L’offerta vincente è arrivata da Sina Estavi, ceo della società blockchain Bridge Oracle, che ha offerto 1630.5825601 nella criptovaluta Ethereum il 6 marzo, il giorno dopo che Dorsey ha annunciato per la prima volta l’asta tramite token non fungibile.

LEGGI ANCHE: “Da Twitter ai servizi finanziari: il miliardario Jack Dorsey lancia la sua banca”

Citazione cruciale

“Questo non è solo un tweet! Penso che solo dopi diversi anni le persone capiranno quale sarà il vero valore di questo tweet, come il dipinto della Gioconda”, ha detto Sina Estavi dopo il suo acquisto.

Sfondo chiave

Gli NFT banno attirato l’attenzione di tutti negli ultimi mesi, da Elon Musk fino ad arrivare a Mark Cuban, che si sono fatti prendere dalla frenesia delle criptovalute. Un NFT può essere qualsiasi tipo di asset digitale unico nel suo genere, come un’opera d’arte o un videoclip, che è detenuto attraverso una risorsa rappresentata su una blockchain. L’acquirente di un NFT riceve fondamentalmente una ricevuta digitale crittografata che dimostra che l’NFT è autentico e che lo possiede.

LEGGI ANCHE: “Se la digital art è il trend del momento è soprattutto merito del designer americano Beeple”

Aspetto soprendente

L’ NFT più costoso che è stato venduto è un’opera d’arte digitale dell’artista noto come Beeple, battuta all’asta per 69,3 milioni di dollari all’inizio di questo mese.