Da Twitter ai servizi finanziari: il miliardario Jack Dorsey lancia la sua banca

jack dorsey lancia una banca interna a Square Inc.
Photo by David Becker – Getty Images
Share

A circa un anno di distanza dall’annuncio dell’approvazione da parte delle autorità, il fondatore di Twitter Jack Dorsey, a cui Forbes stima un patrimonio di circa 14,4 miliardi di dollari, ha lanciato ufficialmente la banca Square Financial Services, all’interno della sua Square, fintech di pagamenti digitali di cui è founder e ceo.

Annunciata in una nota ufficiale, la Square Financial Services opererà come sussidiaria governata in modo indipendente di Square, che ha sede a Salt Lake City, nello Utah, e avrà come scopo principale quello di offrire prestiti aziendali e prodotti di deposito, in modo tale da diventare il principale fornitore di finanziamenti per i venditori che utilizzano Square negli Stati Uniti.

“Portare capacità bancarie interne ci consente di operare in modo più agile; servirà Square e i nostri clienti mentre continuiamo il lavoro per creare strumenti finanziari al servizio delle persone svantaggiate”, ha affermato Amrita Ahuja, direttore finanziario e presidente esecutivo della società.

LEGGI ANCHE: “La doppia vita di Jack Dorsey”

Square Inc. lancia la sua banca: i motivi della decisione

Come sottolinea la stessa società fondata da Jack Dorsey, l’apertura di Square Financial Services approfondisce la capacità unica di Square di espandere l’accesso ai prestiti e agli strumenti bancari alle popolazioni svantaggiate. Secondo un sondaggio dell’aprile del 2010 effettuato proprio da Square Capital, “il 58% dei prestiti della società va a imprese di proprietà femminile, rispetto al 17% dei prestiti tradizionali, e il 35% dei prestiti tramite Square Capital va a imprese di minoranza, rispetto al 27% dei prestiti tradizionali”.

Riguardo invece la sua composizione, oltre al ceo Lewis Goodwin e al cfo Brand Soto, il team esecutivo sarà composto da Sharad Bhasker, chief risk officer; Samantha Ku, direttore operativo; Homam Maalouf, chief credit officer; David Grodsky, chief compliance officer; Jessica Jiang, responsabile dei mercati dei capitali e delle relazioni con gli investitori.

L’attenzione di Jack Dorsey verso il mondo dei pagamenti e dei servizi finanziari è stato confermato anche da un suo recente investimento in Satispay, la fintech italiana del settore mobile payment.