Toyota punta alla guida autonoma: accordo con Lyft per 550 milioni di dollari

(Getty Images)
Share

Il settore delle auto a guida autonoma si tinge di una nuova importante operazione economica e strategica che vede protagonista Toyota. La neonata sussidiaria della casa nipponica, Woven Planet Holdings, Inc (“Woven Planet”) ha annunciato di aver raggiunto un accordo da 550 milioni di dollari in contanti per l’acquisizione di Level 5, la divisione di guida autonoma di Lyft, una delle le più grandi compagnie di ride-hailing del mondo.

Prevista in conclusione nel terzo trimestre del 2021, l’operazione prevede il pagamento in anticipo di 200 milioni di dollari (soggetto a determinate condizioni), di 350 milioni di dollari distribuiti su un periodo di cinque anni e la cancellazione di 100 milioni di dollari delle spese operative di Lyft, grazie alla riduzione della spesa in ricerca in sviluppo. Inclusi anche accordi commerciali pluriennali non esclusivi tra Lyft e Woven Planet per accelerare lo sviluppo e migliorare la sicurezza della tecnologia di guida autonoma.

“Questa acquisizione riunisce un dream team di ingegneri e scienziati di livello mondiale per fornire tecnologia di mobilità sicura per il mondo”, ha affermato James Kuffner, ceo di Woven Planet. “Il team di Woven Planet, insieme al team di ricercatori del Toyota Research Institute, ha già stabilito un centro di eccellenza per lo sviluppo di software, la guida autonoma e la tecnologia di sicurezza avanzata all’interno del Gruppo Toyota. Sono assolutamente entusiasta di accogliere nella nostra azienda ingegneri ed esperti di livello 5 di livello mondiale, il che rafforzerà notevolmente i nostri sforzi”.

Soddisfatto anche uno dei fondatori, nonché ceo di Lyft, Logan Green, che ha anche sottolineato che il team open platform dell’azienda – che si concentra sull’implementazione e il ridimensionamento della tecnologia di guida autonoma di terze parti sulla rete Lyft – diventerà Lyft Autonomus. “L’annuncio lancia Lyft nella fase successiva di un incredibile viaggio per dare vita alla nostra missione. Con Lyft Autonomous possiamo combinare la potenza della rete ibrida di Lyft, del mercato e delle capacità di gestione della flotta per aiutare i nostri partner a scalare l’implementazione con i maggiori ricavi per miglio al minor costo per miglio. Non vediamo l’ora di continuare a collaborare con le migliori aziende di veicoli a guida autonoma per portare questa tecnologia sul mercato”.

LEGGI ANCHE: “Toyota avvia la costruzione di Woven City, prototipo della città del futuro”