Waymo raccoglie 2,5 miliardi di dollari e accelera sulla guida autonoma

Share

Quanto tempo ci vorrà per vedere le prime vetture a guida autonoma sfrecciare sulle nostre strade? Il livello massimo di automazione dovrebbe essere destinato ad arrivare entro i prossimi cinque e dieci anni. Tuttavia, nel frattempo, arrivano segnali importanti proprio da una delle aziende leader di questo settore: Waymo, una divisione del gruppo Alphabet che si occupa di sviluppare tecnologie per creare auto a guida autonome, ha appena raccolto 2,5 miliardi di dollari in un secondo round di finanziamento. I nuovi capitali si aggiungono ai 3,25 miliardi di dollari del 2020.

Un risultato incoraggiante, che secondo Alphabet Inc, la holding a cui fanno capo Google LLC e altre società controllate, mostra chiaramente la pazienza dei suoi investitori, nonché la posizione di leader dell’impresa made in California. Un totale di 5,7 miliardi di dollari, con il secondo round sostenuto da Andreessen Horowitz, AutoNation, Canada Pension Plan, Fidelity, Magna, Mubadala Investment, Perry Creek Capital, Silver Lake, T. Rowe Price, Temasek e Tiger Global. “Mentre costruiamo, distribuiamo e commercializziamo Waymo Driver, è gratificante vedere così tanto interesse nel far parte del nostro viaggio per trasformare la mobilità, rendendola più sicura, più accessibile e più sostenibile lungo il percorso”, hanno dichiarato Tekedra Mawakana e Dmitri Dolgov, co-ceo di Waymo, nel comunicato ufficiale. “Abbiamo ottimi partner e grandi investitori che si impegnano ad andare lontano con noi e a non scendere a compromessi per il successo a lungo termine di questa azienda”.

Dalle parole ai fatti, la società sorella di Google ha già percorso decine di miliardi di miglia in simulazione, mostrando a loro stessi e agli investitori “l’enorme opportunità che ci attende nel futuro”. Sta implementando il Waymo One, un servizio di trasporto pubblico completamente autonomo, e il Waymo Via, unità aziendale che riguarda il servizio di delivery. “Stiamo lavorando con partner come J. B. Hunt per spostare in modo efficiente le merci in tutto il Paese con la nostra flotta di camion” afferma Tekedra Mawakana al riguardo.

Tuttavia, nonostante la massiccia raccolta di finanziamenti, Waymo dovrebbe essere ancora lontana dalla commercializzazione su larga scala della sua tecnologia. Secondo Forbes.com al momento, per quanto riguarda corse autonome e servizio di delivery, soltanto Ford, Volkswagen e Cruise, sostenuta da General Motors, che ha raccolto $ 10 miliardi da investitori tra cui Honda e SoftBank (e ha appena ottenuto una linea di credito di $ 5 miliardi da GM Financial per acquistare robotaxi GM), sembrano avere risorse sufficienti a soddisfare presto la nostra curiosità. Quella di vedere auto a guida autonoma trasportare persone e merci.