Achille Lauro punta sugli Nft con la sua società. E pensa a nuove forme di guadagno per gli artisti

Achille Lauro (Photo by Roberto Finizio/Getty Images)
Share

Il mercato delle cripto valute basate su blockchain si è stabilizzato su valutazioni ben inferiori ai picchi. Al contrario non si ferma il mercato degli NFT, che ha avvicinato anche un artista come Achille Lauro il quale ci ha visto nuove opportunità per la sua MK3 e per i cantanti di cui gestisce il management. I Not Fungible Token (NFT, appunto) sono una variante molto interessante di cripto asset. Al contrario delle criptovalute, che sono fungibili, cioè un Bitcoin è identico a ogni altro Bitcoin, i token non fungibili sono tutti diversi, proprio come le opere d’arte originali. Gli NFT di fatto permettono il possesso di un asset digitale unico, trasferibile, non duplicabile e indistruttibile. Uno strumento eccezionale per i creativi, per la difesa del loro diritto d’autore e per la commercializzazione dello stesso.

Questo lo ha intuito anche Achille Lauro che è entrato in questo mercato siglando un accordo con Gian Luca Comandini, tra i professionisti più riconosciuti in materia di NFT e Blockchain in Italia. Achille Lauro stesso spiega: “Siamo di fronte a una rivoluzione tecnologica forse paragonabile all’avvento di internet di qualche anno fa. Gli NFT e la Blockchain sono una grandissima opportunità per gli artisti, per i big così come per gli emergenti. Sono convinto che dietro tutto questo mondo si nasconda un universo ancora più grande e sono molto contento della collaborazione tra la nostra società MK3 e un professionista di settore come Gian Luca Comandini. Sono sicuro che porterà a grandi frutti”.

LEGGI ANCHE: Anche Joe Exotic sul carrozzone degli NFT. La star di Tiger King lancia la sua prima asta dalla prigione

La società MK3 srl è nata da un’idea di Achille Lauro e Angelo Calculli da pochi giorni ha allargato la propria compagine sociale ad aziende leader italiane del mondo dell’entertainment, della discografia, delle edizioni, del live e del mondo della notte con un circuito di oltre 120 locali e club. La società gestisce il management di diversi artisti italiani, tra cui: Achille Lauro, Boss Doms, Nahaze, Elenoir. Con la partnership con Comandini, la società si pone l’obiettivo di introdurre nel mercato musicale nuove e innovative forme di business in favore degli artisti che spesso basano le proprie economie solo sulla discografia, tralasciando altri importanti settori di sviluppo economico, come appunto le innovative forme di guadagno dagli NFT e dalla Blockchain. MK3 è, inoltre, estremamente attiva nel settore del placement e degli accordi commerciali con grandi brand italiani e internazionali.

Gian Luca Comandini, che è stato anche uno dei 100under30 di Forbes Italia negli anni passati, è attivo nel mondo della blockchain e delle cripto valute sin dagli albori del settore e commenta: “Questa pandemia ci ha fatto scoprire che senza tecnologia siamo destinati all’estinzione. L’innovazione si può e si deve fare ovunque, anche in settori tradizionali, dal calcio alla musica. Ancora una volta Angelo Calculli e Achille Lauro si sono dimostrati visionari e avanguardisti nel voler innovare un ambito così complesso ma entusiasmante e per me sarà un piacere vincere questa sfida insieme a tutto lo staff e ai soci di MK3, portando le mie competenze e la mia passione su tecnologia blockchain e intelligenza artificiale anche qui”.

Angelo Calculli ha una vision ampia che va ben oltre la tecnologia: “Molti hanno una conoscenza estremamente limitata del mondo delle criptovalute. Gli NFT sono visti solo come la tokenizzazione dei diritti di autore, in realtà dietro gli NFT si cela un mondo che è molto vicino alle leve finanziare utilizzate dai fondi di investimento e dalla Borsa. La competenza e la visione di Gian Luca Comandini sono per noi un plus su cui costruiremo altri progetti di sviluppo in favore degli artisti”.

Il fatto che artisti affermati si avventurino in settori nuovi è un ottimo esempio anche per gli artisti più giovani che ancora non hanno trovato la loro via con percorsi tradizionali. Speriamo che questa iniziativa di Achille Lauro dia il via a un grande movimento di nuovi digital artist italiani.