MotorK sbarca anche in Portogallo e Israele. E annuncia: “Recluteremo oltre 100 risorse entro l’anno”

Marco Marlia, ceo di MotorK
Marco Marlia, ceo di MotorK – courtesy MotorK
Share

Dopo Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito, MotorK continua il suo processo di espansione territoriale e di crescita, annunciando l’apertura di altri due nuovi uffici in Portogallo e Israele.

Come evidenziato in una nota dalla stessa azienda leader in Europa per le attività di vendita e marketing nel settore automotive, la scelta consentirà di sviluppare ulteriormente l’offerta tecnologica per i propri clienti, tra i quali case produttrici, dealer e operatori del post-vendita, e di arricchire il team internazionale. Nel dettaglio, l’hub portoghese si focalizzerà sugli aspetti legati alle attività di ricerca e sviluppo dell’azienda, facendo leva sul tessuto culturale tech che si è consolidato nel Paese. Israele, invece, rappresenterà un punto strategico di presidio in una delle zone che trainano l’innovazione a livello globale.

“Siamo orgogliosi di annunciare l’apertura di due nuove sedi strategiche per MotorK in Israele e Portogallo, due Paesi con profonde competenze nel campo del digitale”, ha commentato Marco Marlia, ceo e fondatore di MotorK. “Questo passo porterà a uno sviluppo di nuove tecnologie, essenziali per il futuro di MotorK e del digital automotive. Mai come oggi abbiamo bisogno di un cambiamento culturale in chiave digitale, che sono sicuro potremo promuovere continuando a investire in tecnologia, ricerca e sviluppo”.

LEGGI ANCHE: “Come MotorK aiuta i concessionari nella trasformazione tecnologica”

MotorK e la ricerca di 100 nuove risorse

MotorK_ufficio-milano
Ufficio di Milano di MotorK – courtesy MotorK

Lo sbarco in Israele e in Portogallo, però, non è l’unica novità annunciata in queste ore da MotorK. Infatti, nonostante la crisi innescata dal Covid-19 – che ha colpito in maniera molto impattante il settore dell’automotive -, tuttavia l’azienda fondata nel 2010 ha avviato proprio nel 2021 un piano che punta a reclutare oltre 100 nuove risorse per quest’anno in tutta Europa, indice di una volontà di integrazione e ricerca del talento che supera il connotato geografico. L’obiettivo è duplice: ampliare la portata delle competenze tecniche e sviluppare un team cross-country che lavori a soluzioni innovative per i clienti integrando diverse esperienze professionali e differenti background.

Segno che MotorK, supportata dalle prestigiose società di Venture Capital 83 North e Zobito, non intende fermarsi e vuole continuare ad essere un punto di riferimento per tutto il settore, come dimostra sia il fatto che già collabora con il 90% dei brand automobilistici, sia che è stata riconosciuta da numerose organizzazioni come una delle società europee con il maggior tasso di crescita in Europa, tra queste Euronext TechShare, Tech Tour 50, Technology Fast 500 EMEA, FT 1000.