La blockchain nel pallone: Genuino presenta la prima maglia Nft nella storia della Fiorentina

fiorentina genuino
Share

Anche una maglia di calcio può diventare un Nft. È il caso della divisa da gioco della Fiorentina per la stagione 2021-22, che per la prima volta nella storia vivrà allo stesso momento di una dimensione digitale e fisica. Grazie alla collaborazione con Genuino, gli Nft di 95 maglie viola, in edizione limitata e numerate da 1 a 95, saranno tracciate in blockchain grazie alla smart patch applicata. Dalle ore 19.00 del 5 agosto 2021 sono acquistabili sulla piattaforma ufficiale della startup.

Un evento che segna ufficialmente l’inizio di Viola 9.5, la raccolta di collezionabili digitali e fisici che durerà tutta la stagione e celebrerà la storia viola del 95esimo anniversario del club toscano. Un progetto unico nel suo genere che corona la partnership tra Acf Fiorentina e Genuino, una start-up innovativa italiana fondata nel 2019. Una capace di integrare le tecnologie blockchain ed Internet of Things per l’autenticazione, la certificazione e la vendita di oggetti collezionabili nel mondo dello sport, della musica, dell’arte e del fashion.

La prima collaborazione tra Genuino e la squadra di Firenze risale al dicembre 2019, quando per la prima volta nel mondo dello sport venne utilizzata la tecnologia blockchain per certificare l’autenticità delle maglie da gioco. In occasione delle partite Fiorentina-Inter del 15 dicembre 2019 e Fiorentina-Roma del 20 dicembre 2019, alcune delle maglie da gara preparate e indossate dai giocatori della prima squadra maschile sono state certificate da Genuino grazie alla tecnologia blockchain: un apposito chip apposto sulle maglie e abbinato ad un Nft unico e immodificabile ne ha assicurato l’autenticità.

Il progetto, unico nel suo genere, è stato presentato in anteprima mondiale al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, tra le principali fiere internazionali della tecnologia, nel gennaio 2020 raccogliendo grande interesse da parte degli operatori del settore. Oggi la collaborazione si amplia, passando dalla certificazione in blockchain delle maglie da gioco alla creazione di un nuovo modello di fan engagement.