Motorola lancia l’Air charging: ricarica il telefono a tre metri di distanza

Motorola Air charging
(immagine Motorola)
Share

Motorola, produttore di smartphone del gruppo Lenovo, sperimenta una ricarica wireless che “rianima” smartphone e tablet da tre metri di distanza e può ricaricare fino a quattro dispositivi contemporaneamente. Dal filmato diffuso dall’azienda su YouTube si vede come la ricarica copra un angolo di 100°. Non è quindi necessario posizionare lo smartphone in asse davanti allo strumento di ricarica.

Un mondo wireless

Questo sviluppo fondamentale è stato ottenuto grazie alla collaborazione tra Motorola – l’azienda che realizzò la prima telefonata commerciale da cellulare, nel 1973, con un dispositivo alto 33 centimetri – e la società Guru wireless, fondata un gruppo di “ingegneri creativi inventori”, come amano definirsi, guidati dal ceo, Ali Hajimiri.

La società si è specializzata nelle ricariche wireless per tutte le componenti della nostra vita digitale, che vanno dalla smart home allo smart office.

Domani ricaricherà l’auto?

Oggi si parla di smartphone, ma nulla vieta – con il beneficio del dubbio – di immaginare un futuro in cui parcheggeremo la macchina elettrica in un drive-in e, mentre ceneremo guardando un film, la batteria dell’auto si ricaricherà. Del resto, i progressi in termini di velocità di ricarica – il cosiddetto super charge – sta facendo passi da gigante negli ultimi mesi.

Il componente che permette al brevetto di Motorola e Guru wireless di ricaricare telefonini e tablet è grande come un normale router wi-fi e si basa su una tecnologia proprietaria chiamata Smart lensing. 

Come funziona l’Air charging

Il sito di Guru wireless spiega che “la tecnologia Smart lensing sfrutta fasci di energia focalizzati per un trasferimento di potenza altamente efficace”. In sostanza lo Smart lensing, invece di inondare una stanza o un ufficio di energia wireless, individua degli obiettivi specifici e converge unicamente su questi.

Le due aziende dovranno chiarire, nei loro prossimi annunci, la data di uscita del device Air charging technology e il tempo di ricarica, che resta fondamentale per alimentare una vita sempre più connessa e mobile.