Amazon punta sulle rinnovabili: 18 nuovi progetti eolici e solari tra Europa e Stati Uniti

Impianto Fotovoltaico Amazon
Share

L’obiettivo è utilizzare il 100% di energia green entro il 2025. Per questo Amazon è l’impresa privata che acquista più energia rinnovabile al mondo. La società fondata da Jeff Bezos ha infatti annunciato la creazione di altri 18 nuovi progetti su scala industriale di energia eolica e solare in Italia, Stati Uniti, Finlandia, Germania, Spagna e Regno Unito.

Amazon punta sull’energia pulita

Così incrementa di altri 5,6 gigawatt la capacità totale di energia da fonti rinnovabili. Amazon ha attualmente 274 progetti di energia rinnovabile nel mondo. Quando saranno pienamente operativi, questi progetti porteranno la capacità totale di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili acquistata da Amazon a oltre 12 GW e 33.700 gigawattora (GWh). Per intenderci: è quanto consumano oltre 9 milioni di abitazioni in Europa in un anno.

I progetti forniranno energie rinnovabili per le sedi corporate di Amazon, i suoi centri di distribuzione e i data center Web Services (AWS), che supportano milioni di clienti in tutto il mondo. I progetti inoltre aiuteranno Amazon a mantenere l’impegno di produrre una quantità di energia pulita pari all’elettricità consumata da tutti i dispositivi Echo. L’energia pulita generata da questi impianti permetterà la riduzione di tante emissioni di CO2 quante quelle generate ogni anno da quasi 3 milioni di automobili negli Stati Uniti. Stiamo parlando di circa 13,7 milioni di tonnellate.

“Ci stiamo muovendo in modo rapido e determinato per ridurre le nostre emissioni di Co2 e far fronte alla crisi climatica”, ha dichiarato Kara Hurst, vp worldwide sustainability di Amazon. “Gli investimenti fatti nelle energie rinnovabili nel mondo costituiscono un passo importante per mantenere gli impegni del Climate Pledge e raggiungere zero emissioni nette di CO2 entro il 2040, dieci anni prima di quanto previsto dall’accordo di Parigi. I progetti legati alle energie rinnovabili portano a investimenti e alla creazione di posti di lavoro green, oltre a far avanzare la decarbonizzazione delle reti elettriche nelle comunità di tutto il pianeta”.

Kara Hurst, VP Worldwide Sustainability di Amazon

Il primato nelle rinnovabili

In questo modo Amazon scala la classifica e si piazza al primo posto fra le aziende di tutto il mondo per quantità di energie rinnovabili acquistata con 105 progetti su scala industriale di energia eolica e solare e 169 impianti fotovoltaici installati sui tetti delle strutture e dei suoi negozi nel mondo.

Il nuovo piano con i 18 progetti di energia eolica e solare annunciato comprendono una serie di attività in tutto il mondo. In particolare ha incrementato di oltre 1 GW la capacità di energia rinnovabile generata da impianti fotovoltaici su scala industriale negli Stati Uniti, compresi i primi progetti in Arizona e Georgia, oltre a nuovi impianti in Ohio, Texas e Virginia. In totale la multinazionale si è dotata di una capacità di oltre 6 GW di energie rinnovabili in USA grazie a 62 progetti. Sempre negli Stati Uniti ha sede il secondo progetto di Amazon legato all’energia solare abbinato allo stoccaggio di energia: situato in Arizona, consente di allineare la quantità di energia generata ai periodi di maggiore domanda, anche quando il tempo non è soleggiato. Questo impianto fotovoltaico da 300 megawatt (MW) è abbinato a un impianto da 150 MW di stoccaggio di energia che porta a 220 MW la capacità totale di energia che Amazon è in grado di stoccare tramite batterie.

Gli impianti in Europa

In Europa la multinazionale si è dotata di una capacità totale di oltre 3,5 GW. In totale 34 progetti, che la collocano al primo posto fra le aziende europee per quantità di energie rinnovabili acquistata. Nei paesi scandinavi ha incrementato di 158 MW la capacità di produzione grazie ai quattro nuovi impianti eolici in Finlandia, che portano a oltre 950 MW la capacità totale da energie rinnovabili nei paesi scandinavi.

Altre attività in Italia, Spagna e Irlanda del Nord. Il nuovo impianto fotovoltaico di Amazon in Italia, in particolare, è il terzo dell’azienda nel Paese e incrementa la capacità di altri 40 MW rispetto ai 66 MW che aveva in precedenza. I quattri nuovi impianti fotovoltaici in Spagna, invece, aumentano la capacità di oltre 630 MW. Un nuovo progetto di energia eolica nell’Irlanda del Nord, infine, porta la capacità di Amazon interamente situata sull’isola a 245 MW nella rete irlandese, incrementando la capacità totale eolica nel Regno Unito a oltre 545 MW.

“La capacità di acquisto da parte di Amazon di 12 GW di energie rinnovabili nel mondo dimostra in modo molto chiaro l’impegno dell’azienda a raggiungere la carbon neutrality entro il 2040″, ha dichiarato Hannah Hunt, impact director di RE-Source, società che si occupa di procurement nell’ambito delle energie rinnovabili in Europa. “Dieci nuovi progetti dell’azienda legati alle energie rinnovabili in Europa daranno benefici alle comunità locali, creeranno nuovi impieghi green e ci aiuteranno a tener fede agli impegni che ci siamo presi per porre freno alla crisi climatica”.

Obiettivo riduzione delle emissioni

C’è poi il progetto comune tra Amazon e Global Optimism, co-fondatori di Climate Pledge nel 2019. Il Pledge ha oggi più di 200 firmatari, fra cui Best Buy, IBM, Microsoft, PepsiCo, Siemens, Unilever, Verizon e Visa. Per assolvere a questo impegno, Amazon continuerà a ridurre le emissioni generate dalle sue attività intervenendo con cambiamenti significativi nella propria organizzazione per abbattere le emissioni all’origine e rendere ancora più raggiungibile l’obiettivo di alimentare il 100% delle proprie attività con energie rinnovabili. In piena coerenza con gli investimenti per la realizzazione della vision Shipment Zero, che si propone di azzerare le emissioni nette di CO2 prodotte dalle consegne, con il 50% delle consegne a zero emissioni già entro il 2030. Amazon ha investito 2 miliardi di dollari nello sviluppo di servizi e soluzioni di decarbonizzazione attraverso il Climate Pledge Fund.

In quest’ottica un altro straordinario primato del gigante Amazon: l’acquisto di 100.000 veicoli elettrici per le consegne. Il più grande ordine di veicoli elettrici mai realizzato.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.