Dalla costiera amalfitana al Mozambico: ecco i migliori hotel di lusso del 2021. In vetta il nuovo Bulgari di Parigi

Bulgari Paris Penthouse
Share

Nonostante i tempi difficili, il 2021 è stato un anno positivo per l’industria alberghiera di lusso. Sebbene secondo le stime il 45% degli arrivi previsti è stato posticipato, il 2021 ha visto numerose nuove aperture. LTI – Luxury Travel Intelligence ha stilato la classifica dei migliori nuovi luxury hotel dell’anno. Nella top ten è Parigi la grande vincitrice: aveva una sola presenza – il JK Place – nella classifica degli ultimi due anni mentre per il 2021 vanta ben tre delle prime quattro posizioni in classifica.

Un trend che si conferma vincente è quella dei boutique hotel di piccole dimensioni e non appartenenti a grandi catene, con singoli proprietari estremamente appassionati. Ovunque, la priorità assoluta è il coinvolgimento degli ospiti: il cosiddetto engagement. Inoltre, si evince che l’hôtellerie di lusso deve possedere un’identità unica ma deve mantenere sempre un sapore locale: un forte legame con il contesto è sempre molto apprezzato dagli ospiti internazionali.

Ecco la classifica, in ordine inverso, dei migliori hotel di lusso nel mondo del 2021 secondo Luxury Travel Intelligence.

Al decimo posto si posiziona Villa Nai 3.3, un rifugio per adulti sull’isola di Dugi Otok in Croazia con sole 8 camere incastonate sui pendii delle colline per ridurre al minimo l’impatto sul paesaggio. Il boutique hotel è immerso in un uliveto e gli ospiti possono partecipare alla raccolta delle olive o assistere a straordinari tramonti dal faro di Veli Rat.

Al nono posto si posiziona il Patina Resort Maldive, per un’esperienza maldiviana atipica. Qui gli ospiti possono nuotare in una laguna cristallina, rilassarsi in ville sull’acqua o visitare un villaggio per fare shopping. La cucina vegana e un superyacht per avvistare i delfini esaltano questa audace new entry dell’amato arcipelago maldiviano.

All’ottavo posto arriva l’Italia con una perla della Costiera Amalfitana: il Borgo Santandrea, un boutique hotel gestito da due famiglie italiane che incarna le romantiche atmosfere della costiera. Con interni chic e vista panoramica sul mare, tutte le 47 camere sono arroccate sulla scogliera. Un’esperienza da vivere per immergersi nei colori, profumi e sapori unici del Mediterraneo.

Al settimo posto troviamo Ginevra con il The Woodward. Questo indirizzo ginevrino vede la Collezione Oetker fondere perfettamente le strutture ultra-lusso delle sue proprietà rurali con l’intimità di un piccolo hotel cittadino. La reputazione del brand per la creazione di veri capolavori si conferma anche in questa nuova struttura: dalle maestose viste del Monte Bianco sul Lago di Ginevra alla cucina raffinata di Joël Robuchon, fino a una SPA firmata Guerlain di 1.200 mq.

Al sesto posto si posiziona il Kisawa Sanctuary in Mozambico. Sebbene la principessa reale Nina Flohr sia dietro questa proprietà di 750 acri sull’isola di Benguerra, il vero fiore all’occhiello del resort è la sostenibilità con bungalow unici per esplorare liberamente la barriera corallina. C’è anche un ristorante a rifiuti zero e tutto è arredato in perfetto design mozambicano.

Alla quinta posizione troviamo il Mandarin Oriental Ritz di Madrid. L’atmosfera è quella dei ruggenti anni ’20, specialmente nel Palm Court e nel ristorante dorato Deessa dove troviamo la cucina contemporanea di Quique Dacosta e le uniformi per il personale di Jorge Vázquez.

    Bulgari Paris Penthouse exterior
    Bulgari Paris Penthouse
    BRAVERBROOK LONDON_Omakase
    Cheval Blanc Paris
    Mandarin O Madrid
    Mandarin O Madrid
    Kisawa Exterior
    Kisawa
    Kisawa residence interior hall
    BORGOSANTANDREA AMALFI

Al quarto posto Parigi con il suo Cheval Blanc del colosso Lvmh. La struttura ccupa l’iconico edificio Samaritaine e comprende quattro ristoranti e la piscina urbana più lunga di Parigi, con una SPA firmata Dior.

In terza posizione Londra con il suo Beaverbrook Town House. Si può dire che uno dei migliori hotel di campagna della Gran Bretagna sia arrivato a West London nel 2021. Un enorme investimento da parte dei proprietari di Beaverbrook ( fra cui anche l’erede della famiglia del cioccolato, Joel Cadbury), che hanno arricchito con i comfort del 21esimo secolo le 14 camere dell’hotel.

Al secondo posto c’è l’Airelles Chateau de Versaille, Le Grand Contrôle. Un ex palazzo della tesoreria a Versailles: può certo essere definito una dimora sorprendente sia per la posizione sia perché soggiornarvi è come fare un’esperienza immersiva in un’altra epoca. Tutte le 14 camere sono arredate con mobili d’epoca e particolarmente suggestivi sono i giardini e la SPA.

Ma qual è il miglior nuovo luxury hotel del 2021? Trionfa l’italianità nell’affascinante cornice di Parigi. Il gradino più altro del podio spetta al nuovo Hotel Bulgari di Parigi. Sebbene abbia gli stessi designer – lo studio italiano Citterio Viel – degli altri hotel del marchio italiano di gioielli, questo nuovo indirizzo parigino vanta atmosfere ancora più seducenti.  Adorabili i mini-bar e le ampie terrazze con alberi di limoni e vista spettacolare sui tetti di Parigi e la Torre Eiffel. A completare il tutto, la firma gastronomica pluri-stellata dello chef italiano Niko Romito.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti