Anche la famiglia Agnelli investe nella startup di benessere mentale Serenis

Share

La famiglia Agnelli punta sul benessere mentale. Exor Seeds, veicolo di venture capital con cui la holding Exor supporta le società emergenti, è infatti tra gli investitori che hanno partecipato al primo round di Serenis, startup fondata da Silvia Wang. La piattaforma, che si occupa di aiutare le persone nella ricerca del giusto psicoterapeuta, ha annunciato il suo primo finanziamento pre-seed da 1,1 milioni di euro. Le risorse saranno investite in comunicazione e sensibilizzazione sul tema del benessere mentale, sulla crescita del team e sullo sviluppo di servizi complementari alle terapie online. Con la visione di diventare un compagno di viaggio per il benessere mentale.

Rendere più accessibile il benessere mentale

La piattaforma, lanciata meno di sei mesi fa, ha la missione di rendere più accessibile il benessere mentale e la psicoterapia di qualità grazie al digitale. I capitali saranno utilizzati per lo sviluppo del team e della squadra di psicoterapeuti di Serenis, connvestimenti previsti su selezione, formazione continua e sviluppo di meccanismi aggiuntivi di controllo sulla qualità; per la comunicazione e la creazione di contenuti per sensibilizzare sul tema del benessere mentale. E, infine, per l’ampliamento delle funzionalità e servizi. L’idea alla base è che il benessere psicologico non sia legato alle sole sedute di terapia, ma debba essere coltivato nel tempo anche con modalità diverse.

“L’idea del progetto Serenis viene da un’esigenza personale”, spiega Wang. “Anche io, infatti, ho vissuto in prima persona i disagi psicologici del Covid, e non sapevo da che parte iniziare per cercare supporto. Un disagio e un disorientamento che riguarda oggi quasi 24 milioni di persone in Italia”. Così è nata Serenis, che si propone di accompagnare l’utente in un percorso di benessere mentale duraturo. “Crediamo che il benessere mentale sia come il benessere fisico. Prendersi cura del proprio corpo non è un’azione limitata nel tempo, come una dieta o un esercizio intenso. È qualcosa di costante nel corso della vita, e lo stesso crediamo debba essere per il benessere mentale”.

Come funziona la piattaforma Serenis

Il modello Serenis è digitale, ma con un approccio personalizzato. Il paziente compila un breve questionario su Serenis.it, che aiuterà il team a individuare lo psicoterapeuta più adatto in base agli obiettivi e alle esigenze di ciascuna persona. Il paziente, quindi, potrà prenotare una sessione conoscitiva gratuita con lo specialista direttamente dalla piattaforma, che rimarrà il punto di contatto per tutto il proseguimento del percorso. Serenis, infatti, affianca paziente e terapeuta per tutta la durata della relazione, monitorando il progresso della terapia. L’obiettivo è costruire percorsi personalizzati e di qualità, adatti a ogni esigenza e tappa di vita di ogni persona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.