Starlink è l’app più scaricata in Ucraina: così Elon Musk vuole ripristinare l’accesso a Internet nel Paese

Elon Musk Starlink
(foto di Win McNamee/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com a firma di Mason Bissada

Starlink, l’app che consente agli utenti di accedere all’omonimo servizio Internet satellitare di SpaceX, è diventata l’app più scaricata in Ucraina, dopo aver raggiunto il primo posto domenica, secondo i dati riportati dal Wall Street Journal. Il fatto è avvenuto in seguito alla rapida consegna da parte di Elon Musk, ceo di SpaceX, dei terminali che forniscono questo servizio al paese dilaniato dalla guerra.

Aspetti principali

  • Sensor Tower, un’azienda che fornisce dati su App Store e Google Play, ha dichiarato al Wall Street Journal che l’app è stata scaricata 21.000 volte in tutto il mondo domenica nei due store online. La maggior parte delle installazioni globali è avvenuta in un solo giorno, con gran parte dei download provenienti dall’Ucraina.
  • Secondo Sensor Tower, l’app è stata scaricata quasi 100.000 volte in Ucraina, con download globali più che triplicati nelle ultime due settimane.
  • Starlink è diventato disponibile in Ucraina pochi giorni dopo l’invasione della Russia, quando il ministro della trasformazione digitale del paese, Mykhailo Fedorov, ha implorato Musk tramite Twitter di fornire all’Ucraina i terminali che abilitano il servizio. Una richiesta che Musk ha rapidamente accolto.

Background

Una email della società Tesla vista dalla Cnbc la scorsa settimana ha mostrato che la casa automobilistica, di cui Musk è ceo, ha assistito nella consegna rapida dei terminali Starlink in Ucraina, fornendo sistemi di accumulo della batteria Tesla per alimentarli. Le interruzioni di Internet sono state un problema crescente in Ucraina da quando la Russia ha iniziato la sua invasione tre settimane fa. Il ministero della Difesa britannico ha avvertito la scorsa settimana che la Russia sta “probabilmente” prendendo di mira l’infrastruttura di comunicazione dell’Ucraina. Ma l’accesso a Internet potrebbe anche essere interrotto a causa dei danni collaterali alle infrastrutture causati dagli attacchi russi.

Il ministero ha segnalato interruzioni a Mariupol, Sumy, Kharkiv e nella capitale Kiev. La città assediata di Mariupol è stata effettivamente senza Internet per una settimana di fila a partire dal 9 marzo, secondo quanto riportato da Nbc News sulla base dei dati di una società di tracciamento Internet con sede negli Stati Uniti. Forbes ha riferito la scorsa settimana che uno dei principali provider Internet ucraini è stato violato più volte, anche se non è chiaro se la Russia sia direttamente responsabile di questi attacchi.

A margine

Musk ha sfidato il presidente russo Vladimir Putin a un “combattimento unico” su Twitter, con la posta in gioco dell’Ucraina. In una risposta twittata, Dmitry Rogozin, direttore generale dell’agenzia spaziale russa Roscosmos, ha definito Musk un “debole” e un “piccolo diavolo” in russo.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti