Anche Apple prevede di rallentare le assunzioni per i timori di una recessione

Apple-park
L’Apple Park di Cupertino, California, Stati Uniti,
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Le azioni Apple sono scese nelle prime contrattazioni di lunedì pomeriggio dopo che Bloomberg ha riferito che il gigante tecnologico intende ridurre le assunzioni e la crescita della spesa in alcune aree del suo business a causa della situazione economica attuale. Si tratta dell’ultima azienda della Silicon Valley a ricalibrare i piani di assunzione.

LEGGI ANCHE: “Il ceo di Google chiede ai dipendenti di lavorare di più. E annuncia un freno alle assunzioni”

Aspetti principali

  • Secondo quanto riportato da Bloomberg, che cita persone a conoscenza della situazione, le manovre per ridurre i costi non riguarderebbero l’intera azienda ma solo alcuni team.
  • Le azioni Apple sono scese di quasi il 2% a 147,39 dollari nei 20 minuti successivi alla pubblicazione del rapporto, annullando i guadagni della giornata.
  • L’azienda non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

L’altra versione

Il rallentamento delle assunzioni “non cambia la nostra visione al rialzo del ciclo di prodotti iPhone 14 fino alla fine dell’anno, nonostante la situazione macroeconomica”, ha scritto l’analista di Wedbush Dan Ives a Forbes, riferendosi alla presentazione del prossimo modello di iPhone nel corso dell’anno. “Apple si sta comportando in modo proattivo viste le nubi di tempesta economica”.

Sullo sfondo

Apple è solo l’ultima azienda della Silicon Valley a rispondere ai crescenti timori di recessione rivalutando la propria forza lavoro. Il mese scorso, l’ad di Tesla, Elon Musk, ha scritto ai dirigenti che la casa automobilistica avrebbe dovuto tagliare il 10% del suo personale e bloccare le assunzioni a causa delle sue “pessime sensazioni sull’economia”, mentre Google e Meta hanno annunciato un rallentamento delle assunzioni. Altre grandi aziende sono state costrette a licenziare a causa del contesto economico, tra cui le società di criptovalute Coinbase e OpenSea e le agenzie immobiliari Compass e Redfin.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.