Tesla delude Wall Street. Ma Musk rilancia: “Supereremo il valore di Apple e Saudi Aramco messe insieme”

elon musk è in testa alla classifica Forbes Billionaires 2022, la classifica dei miliardari più ricchi al mondo
(Photo by Britta Pedersen-Pool/Getty Images)
Share

Arrivano notizie contrastanti per Elon Musk. Le azioni di Tesla, sono scese di oltre il 3% mercoledì pomeriggio dopo che l’azienda ha disatteso le aspettative sul fatturato del terzo trimestre, anche se ha battuto le stime sull’utile per azione e sul profitto. Tesla infatti ha registrato un fatturato di 21,45 miliardi di dollari per il terzo trimestre, inferiore ai 21,96 miliardi di dollari attesi da Wall Street.

L’utile trimestrale di quasi 3,3 miliardi di dollari ha però battuto le stime di 3,2 miliardi di dollari ed è stato di poco inferiore all’utile record di poco più di 3,3 miliardi di dollari registrato nel primo trimestre. La società ha registrato inoltre un utile di 1,05 dollari per azione, battendo le stime precedenti di 99 centesimi.

A influire anche l’affare Twitter

Il prezzo delle azioni di Tesla è sceso del 37% dall’inizio dell’anno, a causa delle preoccupazioni riguardo i problemi nella catena di approvvigionamento e i timori per un potenziale calo della domanda. Anche l’affare Musk-Twitter da 44 miliardi di dollari ha frenato il titolo, in quanto gli investitori temono che il miliardario debba vendere altre azioni per finanziare l’operazione dopo aver ceduto più di 15 miliardi di dollari in azioni Tesla all’inizio dell’anno. Musk ha comunque dichiarato di non avere intenzione di venderne altre.

Leggi anche: Elon, fatti da parte: questo under 30 ha raccolto 8 milioni di dollari per impiantare chip nel cervello

Il rilancio di Musk

Nonostante le notizie contrastanti sul fatturato della sua società che produce veicoli elettrici, l’uomo più ricco al mondo non si pone limiti: “Vedo un percorso che potenzialmente potrebbe portare Tesla a valere più di Apple e Saudi Aramco messe insieme“. La capitalizzazione di mercato combinata del gigante tecnologico Apple e del gigante energetico statale dell’Arabia Saudita Aramco è oggi di circa 4,4 mila miliardi di dollari. In confronto, la capitalizzazione di mercato di Tesla è di circa 690 miliardi di dollari. Ciò significa che Tesla dovrebbe crescere di circa sei volte rispetto alle dimensioni attuali per colmare il gap.

Nella sua dichiarazione, rilasciata nel corso della telefonata di presentazione dei risultati di Tesla ad analisti e media, Musk ha affermato che tutto ciò si potrà realizzare con “molto lavoro, alcuni nuovi prodotti molto creativi, con la gestione dell’espansione della società e con la fortuna”.

Non è la prima volta che Musk afferma che Tesla potrebbe superare Apple in termini di valore di mercato. Ha detto la stessa cosa nel 2017, ma quando Apple valeva circa 772 miliardi di dollari, mentre il valore di mercato di Tesla era di appena 51 miliardi di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.