Dal Giappone al resto del mondo: come questa azienda ha saputo dare nuova vita ai servizi di stampa

Lorenzo Matteoni, senior manager marketing di Brother Italia
Share

Articolo tratto dal numero di novembre 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Aumenta i numeri ed è in continua crescita. Soprattutto, è una realtà che pensa al futuro: il modo migliore per non fermarsi mai e continuare a espandersi. Brother è come un pilota di Formula 1 con il piede sempre sull’acceleratore: al semaforo verde è partito con le soluzioni di stampa per professionisti e imprese, durante il percorso ha continuato ad aggiungere servizi sempre nuovi: soluzioni per lo smartworking, stampa mobile, etichettatrici portatili ed etichettatura industriale e professionale, oltre a una gamma di servizi per la logistica. Il tutto senza dimenticare una grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.

I numeri di Brother

I numeri confortano le scelte fatte: le 52 filiali in 44 Paesi danno lavoro a circa 40mila dipendenti, con un fatturato a fine marzo 2022 pari a 710,9 miliardi di yen, in crescita del 12,5%. Nelle sedi italiane operano 70 persone per un fatturato, sempre a marzo 2022, di 83 milioni di euro, in aumento del 6,5% rispetto allo stesso periodo del 2021.

“Negli ultimi due anni il delivery ha preso il sopravvento sul commercio tradizionale e noi ci siamo fatti trovare pronti”, spiega Lorenzo Matteoni, senior manager marketing di Brother Italia. “L’attenzione che dedichiamo alla logistica è massima. Molte aziende si stanno organizzando e vogliamo fornire risposte adeguate e personalizzate a costi accessibili”.

I servizi

Alcune sono già realtà da tempo, come la digitalizzazione e l’etichettatura industriale. “La digitalizzazione ha avuto un grande impatto a livello di archiviazione documentale. Alcuni volumi di stampa ne hanno risentito, ma, in generale, l’importanza del materiale cartaceo non è diminuita. Se una persona deve leggere qualcosa di fondamentale, di solito vuole vederlo nero su bianco. Per questo abbiamo introdotto i servizi di stampa gestita: l’utente non deve preoccuparsi di controllare quando il toner finisce, effettuiamo noi un monitoraggio costante da remoto e interveniamo per il controllo e l’eventuale sostituzione, garantendo sempre assistenza professionale”.

Le offerte sono molte: oltre alle stampanti classiche ci sono quelle per tatuatori, quelle portatili, gli scanner desktop, e ancora etichettatura per ufficio, stampa di codici a barre ed etichettatura professionale industriale. Brother è produttore diretto della propria tecnologia e l’indipendenza permette di rispondere ai bisogni dei clienti in modo rapido e personalizzato. “In questo periodo puntiamo parecchio sull’etichettatura industriale professionale, molto utilizzata nei magazzini. Oggi i colli e gli imballaggi sono diventati fondamentali. Basti pensare al vantaggio di poter etichettare tutto senza dover tornare tutte le volte di fronte al computer principale. Noi forniamo strumenti che permettono di stampare i codici a barre direttamente sul posto, garantendo un risparmio di tempo enorme e una maggiore flessibilità organizzativa”.

Il rapporto con i clienti

Il motto di Brother è ‘At your side’: da oltre un secolo l’obiettivo principale del gruppo è stabilire un contatto reale con i clienti, ovunque siano nel mondo. “Assicuriamo la migliore esperienza con i nostri prodotti. Per esempio, garantiamo strumenti professionali in grado di sottostare a rigide regole di sostenibilità”. All’interno dell’azienda opera uno special solution team che, in contatto diretto con la sede centrale giapponese, sviluppa soluzioni per richieste particolari e declina il prodotto secondo le esigenze della singola azienda.

L’impatto della pandemia

Come in tutti i settori, anche nella stampa la pandemia ha rivoluzionato il modo di lavorare. “Le persone si sono accorte che non bastava avere in casa un personal computer e una stampante, ma era necessario anche un hardware all’altezza. Noi siamo intervenuti offrendo alle aziende prodotti con un elevato standard di sicurezza, fondamentale per il business. In questo modo siamo riusciti a dare continuità a tutti i processi richiesti dagli operatori. Adesso alcuni di questi si sono spostati, in modo forse definitivo, dall’ufficio all’appartamento del dipendente. È un modo nuovo di operare, che offre opportunità, ma che è in continuo divenire e andrà valutato con attenzione nel prossimo periodo”.

Soluzioni a portata di tutti

Altro aspetto fondamentale per Brother è quello di rispondere alle esigenze dei clienti anche dal punto di vista economico. “C’è chi ha timore ad avvicinarsi ai nostri prodotti perché pensa di trovarsi di fronte a costi troppo elevati, specie se parliamo di realtà non troppo strutturate e che non hanno a disposizione grossi budget. È un errore: offriamo servizi per tutte le esigenze e, in ogni caso, siamo pronti a intervenire con assistenza da remoto, un aspetto fondamentale per chi utilizza le nostre soluzioni. Garantiamo risposte adeguate a prezzi accessibili”.

Il codice etico di Brother

Il tutto avviene con alle spalle un codice etico da rispettare, che considera l’ambiente un bene primario da non deturpare. “Per questo uno dei nostri servizi è quello della raccolta dei toner esausti, attraverso ecobox con un servizio gratuito per i clienti. E poi riduciamo al minimo le emissioni di anidride carbonica anche nel trasporto”. Senza dimenticare uno dei fiori all’occhiello: la Brother Business Academy, uno spazio realizzato a Segrate e dedicato ai partner della distribuzione. “Una grande sala riunioni con una demo room che permette di testare i prodotti per verificare se rispondono alle esigenze dei clienti. Nato come uno spazio fisico, durante la pandemia era diventato virtuale, ma adesso sta recuperando il suo ruolo iniziale. E poi c’è il nostro e-learning online, fondamentale per rimanere aggiornati sulle ultime tecnologie e soluzioni Brother”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.