Elon Musk pronto “ad andare in guerra” contro Apple: avrebbe minacciato di togliere Twitter dall’App Store

Elon Musk
(foto Win McNamee/Getty Images)
Share

Il proprietario di Twitter Elon Musk ha dichiarato che Apple ha “minacciato di bloccare Twitter sul suo App Store”. Il miliardario e il gigante della tecnologia sembrano quindi in rotta di collisione, mentre crescono le preoccupazioni che le nuove regole di moderazione di Twitter possano entrare in conflitto delle linee guida di Apple.

Fatti principali

  • Musk, in un tweet, ha detto che Apple “non ci dirà perché” Twitter potrebbe essere rimosso dall’App Store.
  • Apple non ha risposto a una richiesta di delucidazioni di Forbes
  • Le politiche di moderazione dei contenuti di Twitter si sono notevolmente allentate da quando Musk ha rilevato la piattaforma il mese scorso. Ciò è in linea con il suo intento di rendere Twitter un paradiso per la “libertà di parola”. Ha inoltre promesso una sorta di “amnistia” per consentire a tutti gli account bannati di tornare sulla piattaforma – anche quelli che sarebbero stati sospesi per incitamento all’odio.
  • Musk ha fatto diversi tweet denigratori contro Apple dopo aver affermato che la società avrebbe ridotto la spesa pubblicitaria di Twitter. E, a un certo punto, ha chiesto: “Odiano la libertà di parola in America?”
  • Musk ha anche contestato la quota del 30% che Apple prende per gli acquisti in-app per app, guadagnando almeno $ 1 milione all’anno tramite l’App Store. Lunedì ha twittato un’immagine suggerendo che “andrà in guerra” con Apple piuttosto che continuare a pagare la quota del 30%.

Background

Apple ha un lungo elenco di linee guida per le app presenti nell’App Store. In cima c’è un avvertimento contro i “contenuti discutibili”, che afferma: “Le app non dovrebbero includere contenuti offensivi, insensibili, sconvolgenti, destinati a disgustare, di gusto eccezionalmente scadente o semplicemente inquietante”. Musk ha detto all’inizio di questo mese che Twitter consentirà la libertà di parola, affermando che l’incitamento all’odio sarà consentito ma Twitter demonetizzerà e non promuoverà i tweet di questo tipo.

Le preoccupazioni per il futuro di Twitter hanno spinto una serie di aziende di alto profilo, tra cui Ford, Pfizer e United Airlines, a ridurre la spesa pubblicitaria.Apple ha preso provvedimenti contro le società di social media per le politiche di moderazione dei contenuti in passato, in particolare sospendendo piattaforma di estrema destra Parler dopo l’attacco del 6 gennaio al Campidoglio per “contenuti pericolosi e dannosi”. Parler è stato reintegrato nel maggio 2021 dopo aver inasprito le misure di moderazione.

A cosa guardare

Musk ha twittato venerdì che svilupperà un “telefono alternativo” se Twitter sarà bandito dall’App Store e dal Google Play Store.

A margine

L’analista di Wedbush Dan Ives ha dichiarato lunedì che “la nuova battaglia tra Musk e Apple non è ciò che gli investitori vogliono vedere”. E probabilmente servirà a causare un ulteriore calo delle azioni di Tesla, che sono diminuite di quasi il 50% nell’ultimo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.