Lee Dong-chae, Ecopro
Miliardari

L’imprenditore coreano diventato miliardario grazie al boom delle batterie per le auto elettriche

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Grazie alla crescente popolarità dei veicoli elettrici, e quindi all’aumento della domanda di componenti per le batterie, le azioni del gruppo chimico EcoPro, quotato in Corea del Sud, sono aumentate di quasi il 230% dall’inizio dell’anno, facendo diventare miliardario il suo fondatore e presidente, Lee Dong-chae.

Lee, che ha compiuto 64 anni a dicembre, è il maggiore azionista di EcoPro, con una quota del 19,29%. Ha fondato EcoPro nel 1998 e l’ha quotata sul listino tecnologico coreano Kosdaq nel 2007. Forbes stima che il patrimonio netto di Lee sia pari a 1,1 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: “Saltava i pasti per potersi permettere l’università. Oggi è la persona più ricca della Corea”

LEGGI ANCHE: “La storia di Kim Jung-woong, il figlio di un operaio che ha creato un impero della bellezza”

Il fatturato di EcoPro

Con sede a Cheongju, a sud di Seoul, EcoPro è una holding con due unità quotate separatamente: EcoPro Bm, produttore di materiali per batterie, ed EcoPro Hn, che produce filtri per l’aria per le fabbriche.

A febbraio EcoPro ha comunicato che il fatturato nel 2022 è aumentato del 275%, raggiungendo i 5,6 trilioni di won (4 miliardi di dollari) rispetto all’anno precedente, mentre l’utile netto è diminuito del 20% circa, raggiungendo i 223,6 miliardi di won (170 milioni di dollari) a causa dell’indebolimento del won coreano.

LEGGI ANCHE: Un miliardario di Singapore ha acquistato il St. Katharine Docks di Londra per 443 milioni di euro

Cosa produce l’azienda

Gli investitori sono particolarmente interessati a EcoPro Bm, le cui azioni sono salite del 117% quest’anno. La sua capitalizzazione di mercato è ora vicina ai 20.000 miliardi di won (15 miliardi di dollari), rendendola la società più preziosa del Kosdaq. EcoPro Bm ha soffiato il primo posto a Celltrion Healthcare, una filiale di marketing della Celltrion del miliardario coreano delle biotecnologie Seo Jung-jin.

EcoPro Bm è il maggior produttore sudcoreano di catodi per le batterie delle auto elettriche. Il catodo è il componente più costoso di una batteria e i materiali del catodo, come litio, nichel e cobalto, rappresentano circa un terzo del costo di una batteria. Il suo fatturato per il 2022 è aumentato del 261% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 5,4 trilioni di won (circa 3 miliardi e 800 milioni di dollari), mentre l’utile netto è salito del 175% a 269 miliardi di won.

LEGGI ANCHE: Gli italiani vogliono comprare auto elettriche. Ma l’offerta è inadeguata

La joint venture con Samsung

Nell’ottobre dello scorso anno, una joint venture tra EcoPro Bm e Samsung SDI, la divisione batterie del conglomerato Samsung del miliardario coreano Jay Y. Lee, ha completato la costruzione di un impianto di materiali catodici nella città portuale sudorientale di Pohang, il più grande al mondo per capacità produttiva.

Nel frattempo, EcoPro si sta preparando a quotare un’altra consociata, un produttore di precursori per batterie chiamato EcoPro Materials. Secondo quanto riportato dai media locali, EcoPro Materials intende quotarsi in borsa sul mercato principale Kospi della Korea Exchange entro la fine dell’anno, con una valutazione di circa 2 miliardi di dollari.

Chi sono i produttori principali

Nel 2021, un’altra azienda chimica sudcoreana è diventata miliardaria grazie all’aumento della domanda di veicoli elettrici. Lee Sang-ryul, fondatore e coceo di Chunbo, quotata al Kosdaq, è entrato a far parte del club dei miliardari dopo che le azioni dell’azienda, che produce prodotti chimici per le batterie agli ioni di litio, sono aumentate di quasi il 40% nei primi nove mesi del 2021. Le azioni di Chunbo sono salite di quasi il 15% quest’anno.

La Corea del Sud ospita alcune delle più grandi aziende del settore delle batterie per veicoli elettrici. Circa un quarto delle batterie per veicoli elettrici del mondo è prodotto da tre dei maggiori conglomerati a conduzione familiare del Paese: Samsung, Lg di Koo Kwang-mo e Sk di Chey Tae-won.

LEGGI ANCHE: “Gli italiani vogliono comprare auto elettriche. Ma l’offerta è inadeguata”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .