La sede di Alibaba a Hangzhou
Tecnologia

Alibaba annuncia Tongyi Qianwen, la sua chatbot rivale di Bard e ChatGpt

Dopo ChatGpt e Bard arriva Tongyi Qianwen, il modello di intelligenza artificiale firmato Alibaba.

Come riporta Reuters, Tongyi Qianwen è in grado di realizzare lettere di invito, pianificato itinerari di viaggio e consigliare agli acquirenti prodotti da acquistare. L’intelligenza artificiale sarà inizialmente integrata in DingTalk, l’app interna di messaggistica di Alibaba, e potrà essere utilizzata per riassumere gli appunti emersi dalle riunioni, scrivere e-mail e redigere proposte commerciali. Verrà inoltre aggiunto a Tmall Genie, l’assistente vocale di Alibaba. L’unità cloud del colosso cinese ha in programma di aprire Tongyi Qianwen a tutti gli utenti e di integrarlo in tutte le app dell’azienda

La tecnologia “porterà grandi cambiamenti nel modo in cui produciamo, nel modo in cui lavoriamo e nel modo in cui viviamo la nostra vita”, ha dichiarato il ceo Daniel Zhang durante un evento trasmesso in livestreaming.

LEGGI ANCHE:

Alibaba si divide in sei unità. Ognuna avrà un suo ad e potrà quotarsi in borsa

Jack Ma è tornato in Cina dopo più di un anno

La corsa alle chatbot

L’interesse globale per l’IA generativa, che impara a capire i dati per creare nuovi contenuti, è aumentato dopo il rilascio di ChatGpt da parte di OpenAI, sostenuta da Microsoft, alla fine dello scorso anno.

Diverse aziende cinesi hanno annunciato chatbot. Baidu ha annunciato il suo chatbot Ernie Bot, al momento in fase di testing. Lunedì, l’azienda cinese SenseTime ha presentato una serie di nuovi prodotti di Ai, tra cui un chatbot chiamato SenseChat. “Cogliere questa opportunità è un desiderio comune a tutti noi”, ha aggiunto Zhang.

Come conseguenza dell’annuncio le azioni di Alibaba sono salite dell’1,5% nel mercato di Hong Kong. Le azioni di SenseTime hanno inizialmente registrato un’impennata, ma poi sono scese del 2,7%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .