Elon-Musk-ceo twitter
Miliardari

Elon Musk è al lavoro su TruthGPT, un chatbot che vuole sfidare ChatGPT

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Elon Musk ha dichiarato di essere al lavoro su TruthGPT, il chatbot che vuole sfidare l’OpenAI ChatGPT, nell’intervista rilasciata lunedì a Tucker Carlson, conduttore di Fox News. Il miliardario ha ribadito le sue preoccupazioni sui pericoli dell’IA e sul fatto che gli strumenti di intelligenza artificiale esistenti siano diventati politicamente di parte.

LEGGI ANCHE: “La consulenza a OpenAI, Microsoft e ChatGPT: Bill Gates racconta in esclusiva a Forbes il futuro dell’intelligenza artificiale”

LEGGI ANCHE: “Boom di investimenti nell’intelligenza artificiale. Ma per alcuni esperti è la prossima grande bolla”

Aspetti principali

  • Nell’intervista con Carlson, Musk ha detto che “avvierà TruthGPT, ovvero un’intelligenza artificiale alla massima ricerca della verità che cercherà di comprendere la natura dell’universo”.
  • Musk ritiene che questo approccio sia la strada migliore per garantire la sicurezza, in quanto ritiene che una “IA che si preoccupa di comprendere l’universo difficilmente annienterà gli esseri umani”.
  • L’imprenditore è tornato a parlare del suo ruolo di cofondatore di OpenAI, creatore di ChatGPT, dicendo che intendeva costruirlo come contrappeso open-source agli sforzi di Google in materia di IA.
  • Il miliardario, tuttavia, si è lamentato dello stato attuale di OpenAI, criticandone la natura closed-source e la “voce molto forte” di Microsoft, se non un controllo diretto sulla società.
  • Musk ha riconosciuto il ritardo della sua “terza opzione” rispetto alle piattaforme di Google e Microsoft-OpenAI, ma allo stesso tempo ha mostrato un certo ottimismo.
  • Il miliardario ha ribadito le sue preoccupazioni su OpenAI, sostenendo che i suoi strumenti sono stati “creati per essere politicamente corretti, che è un altro modo per dire cose non vere”.

Citazione rilevante

“Stanno addestrando l’intelligenza artificiale a mentire… non solo a dire quello che i dati richiedono di dire”, ha detto Musk a Carlson, che a sua volta ha affermato che l’intelligenza artificiale starebbe nascondendo informazioni.

LEGGI ANCHE: “L’intelligenza artificiale potrebbe prendere il posto di 300 milioni di lavoratori”

Cosa non sappiamo

Non è la prima volta che Musk parla di costruire un TruthGPT: il miliardario ne aveva già parlato su Twitter a febbraio. Non è chiaro se l’imprenditore abbia assunto qualcuno per iniziare a lavorare sul suo strumento di intelligenza artificiale, e non si sa nemmeno se si chiamerà TruthGPT o se si tratta semplicemente di un segnaposto.

Sullo sfondo

Musk ha creato una nuova società chiamata X.AI Corp per concentrarsi sull’intelligenza artificiale, come ha riportato la scorsa settimana il Wall Street Journal. Il nome della società riflette il piano di Musk di creare un’app per tutto” chiamata X. All’inizio di questo mese, Twitter è stato inglobato in X Corp.

Rapporti precedenti hanno indicato che Musk avrebbe contattato per il suo chatbot il ricercatore Igor Babuschkin. Quest’ultimo ha lavorato in precedenza con DeepMind di Google. Su Twitter, Musk ha commentato alcune conversazioni di ChatGPT, ritenendole di parte, politicamente corrette o “woke”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .