Skin
Monopattini Parigi
Smart Mobility

Parigi mette al bando il noleggio dei monopattini elettrici

È scattato oggi il bando ufficiale per il noleggio di tutti i monopattini elettrici a Parigi. La decisione è arrivata a seguito di una consultazione popolare organizzata lo scorso 2 aprile, in cui quasi il 90% dei parigini ha votato contro la circolazione di questo mezzo, colpevole di mettere in pericolo la vita di molti pedoni. L’allarme era scattato dopo la morte dell’italiana Miriam Segato, travolta proprio a Parigi.

15mila monopattini rimossi

Sono passati due anni da quando Miriam Segato è stata investita da un monopattino con due persone a bordo. Da allora, la capitale francese aveva obbligato le società di sharing a limitare la velocità di questi veicoli elettrici a 10 km/h in 700 zone della città ad alta densità. Una mossa che non è servita però ad evitare altri incidenti. Gli episodi hanno spinto la sindaca di Parigi Anne Hidalgo a indire un referendum il cui risultato ha portato al bando dei monopattini elettrici.

La decisione di Parigi, tra le prime capitali europee ad aprirsi al mercato dei veicoli a due ruote e adesso la prima a vietarli, ha spinto gli operatori a riconvertirsi sulle biciclette. Tra questi c’è Dott, che già da metà luglio ha iniziato a ritirare la sua flotta di monopattini. Una mossa analoga a quella di Lime, che ad agosto ha cominciato a togliere dalla circolazione 5mila veicoli a due ruote. Tier, invece, ha deciso di rilocalizzare un terzo dei veicoli disponibili in altre città francesi dove non è ancora in vigore il bando.

I parcheggi riservati ai monopattini saranno utilizzati per la sosta di altri mezzi, come le biciclette, oppure trasformati in nuovi spazi verdi per i cittadini francesi. Continuerà la circolazione dei monopattini elettrici acquistati dai privati, mentre i 15mila monopattini in free floating saranno tutti rimossi.

E in Italia?

Come in molti paesi europei, in Italia i monopattini elettrici son considerati un mezzo di trasporto alternativo alle auto. Nel nostro paese, lo sviluppo della nuova micromobilità urbana ha portato però a un aumento dei casi di incidenti stradali legati ai veicoli a due ruote.

Nel 2021, in Italia, gli incidenti con lesioni a persone che hanno coinvolto almeno un monopattino elettrico sono stati 2.101, con 9 vittime e 1.980 feriti, di cui 1.903 conducenti e 77 passeggeri. Si sono inoltre contati 1 morto e 127 feriti tra i pedoni investiti.

Numeri che hanno spinto alla creazione di un nuovo Codice della Strada, approvato dal Consiglio dei Ministri a giugno di quest’anno e in attesa del voto finale in Parlamento, che contiene nuove regole per i monopattini elettrici (considerati mezzi di trasporto simili alle biciclette, quindi le norme che li regolano attualmente sono in gran parte le stesse).

Oltre all’obbligo di casco per tutti i conducenti, sarà necessaria l’installazione della targa e l’assicurazione per i veicoli a due ruote 100% elettrici. E ancora la limitazione della circolazione solo sulle strade urbane con limite di 50 km/h e l’obbligo per le società di installare meccanismi di blocco automatico all’uscita dei monopattini dalle aree consentite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .