Skin
Ferrari tra le migliori aziende dove lavorare
Classifiche

La classifica dei migliori datori di lavoro al mondo: Ferrari è al quinto posto

700 aziende valutate da 170.000 lavoratori di oltre 50 Paesi, con lo scopo di determinare quali eccellono in termini di impatto e immagine aziendale, sviluppo dei talenti, parità di genere e responsabilità sociale. Nella classica World’s Best Employers 2023, stilata da Forbes, spiccano i nomi delle 13 aziende italiane i cui capi prestano molta attenzione ai lavoratori.

LEGGI ANCHE: “La classifica delle 150 migliori aziende dove lavorare in Europa. Cinque sono italiane”

World’s Best Employers, 13 le italiane

Ai partecipanti è stato chiesto di valutare la disponibilità a raccomandare il proprio datore di lavoro ad amici e parenti e di valutare altri datori di lavoro nei rispettivi settori che si sono distinti positivamente o negativamente.

Per identificare le aziende che offrono lavoro interessante e un ambiente positivo, Forbes si è associata alla società di ricerca di mercato Statista per creare la settima classifica annuale dei World’s Best Employers.

Le risposte sono state codificate in un sistema di punteggio, e le 700 aziende con i punteggi più alti hanno guadagnato un posto nell’elenco finale, che alla fine comprendeva 43 paesi. Il numero di aziende premiate variava in base alla popolazione del paese e alle aziende idonee.

LEGGI ANCHE: “Quando fiducia fa rima con fatturato: le aziende dove si lavora meglio crescono di più”

La top ten

A comandare la classifica c’è ancora Samsung, colosso coreano del tech. Sul podio salgono si conferma anche Microsoft, mentre Alphabet guadagna il terzo posto. Nella top 5 anche un’azienda italiana: Ferrari, che sale dall’undicesimo posto del 2022 al quinto posto dell’edizione del 2023. Rispetto all’edizione 2022, escono dalla top ten Delta Air Lines, Southwest Airlines e Dell Technologies. Cala la presenza italiana nella classifica: l’anno scorso erano presenti 22 aziende mentre quest’anno sono 13.

  1. Samsung (Corea del Sud) – Conglomerato: 270.372 dipendenti
  2. Microsoft (Stati Uniti) – IT, Internet, Software e servizi: 221.000 dipendenti
  3. Alphabet (Stati Uniti) – IT, Internet, Software e servizi: 190.234 dipendenti
  4. Apple (Stati Uniti) – Semiconduttori, elettronica, tecnologia: 164.000 dipendenti
  5. Ferrari (Italia) – Automotive: 4.919 dipendenti
  6. IBM (Stati Uniti) – Semiconduttori, elettronica, tecnologia: 288.300 dipendenti
  7. Adobe (Stati Uniti) – IT, Internet, Software e servizi: 29.000 dipendenti
  8. Costco Wholesale (Stati Uniti) – Vendita al dettaglio e all’ingrosso: 314.000 dipendenti
  9. Bmw Group (Germania) – Automotive: 149.975 dipendenti
  10. Cisco Systems (Stati Uniti) – Semiconduttori, elettronica, tecnologia: 83.300 dipendenti

Le italiane nella graduatoria

Sono tredici in totale le italiane che hanno ottenuto un posizionamento in graduatoria. Presenti aziende di diversi settori: moda, media, assicurazioni, edilizia, automotive e energia.

5. Ferrari
42. Enel
49. Prada
101. Pirelli
246. A2A
262. Mapei
303. Calzedonia
322. Leonardo
512. Fincantieri
526. Eurospin
562. Generali Group
568. Artsana
587. Mediaset

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .