Skin
Awin
Business

I nuovi progetti di questa piattaforma che aiuta pmi e grandi aziende a crescere

Articolo tratto dal numero di ottobre 2023 di Forbes Italia. Abbonati!

Dall’affiliazione al partner marketing. Awin, piattaforma tecnologica che offre soluzioni in grado di aiutare la crescita dei business, a prescindere dalla loro grandezza e dal settore di appartenenza, allarga il ventaglio dei suoi servizi. Oggi il gruppo ha 17 uffici in tutto il mondo, oltre 1.300 dipendenti, un milione di partner e 25mila advertiser. Nell’ultimo anno, stando ai dati riportati sul suo sito, ha generato 17 miliardi di euro di ricavi per i suoi advertiser e 1,2 miliardi di euro per i suoi publisher. Oltre ai numeri, però, Awin dimostra una grande attenzione non solo verso le esigenze dei clienti, ma anche verso quelle dei dipendenti. 

Nata a Berlino nel 2000 e arrivata in Italia nel 2005, Awin è un network di affiliazione globale. L’affiliate marketing è una strategia che permette ai business online di qualsiasi dimensione di raggiungere nuovi clienti e seguire un percorso di crescita personalizzato attraverso partnership online, ed è destinato a chi possiede un e-commerce o un sito web. “Per noi”, sottolinea Daiana Iacono, client service director di Awin Italia, “è fondamentale capire le esigenze e gli obiettivi del cliente per poi costruire, attraverso la piattaforma, una strategia che possa garantire al partner un margine”. Awin collabora con più di 25mila brand e oltre un milione di editori e dà accesso diretto alle soluzioni e ai partner che permettono di crescere, sfruttando sinergie e competenze.

Dopo aver stabilito gli obiettivi, nella piattaforma di Awin è possibile scegliere i singoli partner e concordare una collaborazione. Una volta approvate le collaborazioni, viene fornito un codice di tracciamento che il partner potrà inserire nelle pagine del suo sito, in modo che l’utente finale, navigando, possa acquistare un prodotto o un servizio attraverso quel link.

Un occhio al work-life balance

A rendere efficienti i servizi offerti da Awin è un team in costante crescita, che può contare su un’azienda pronta ad ascoltare le sue necessità e che pone un’attenzione particolare verso il work-life balance dei dipendenti. “La nostra attenzione alle necessità delle persone è dimostrata da due peculiarità: siamo stati tra i primi in Italia a introdurre la settimana lavorativa di quattro giorni e i nostri dipendenti possono usufruire della nostra wherever policy, potendo andare a lavorare per un periodo fino a sei mesi in uno dei paesi dove è presente Awin”. 

Adesso Awin vuole cambiare pelle. “Fino a oggi”, continua Iacono, “la parte tecnologica era standardizzata e non su misura. La nostra è un’evoluzione che permetterà di scegliere un livello tecnologico differente, aggiungendo pacchetti di servizi diversi in base alla tipologia del cliente”.

Un nuovo modo di fare partner marketing

La piattaforma, infatti, ha lanciato un nuovo modo di fare partner marketing, per tutte le aziende. Con la sua evoluzione e il lancio della nuova offerta, Awin ha creato tre piani tecnologici distinti e pacchetti di servizi opzionali, introducendo access, accelerate e advanced, ognuno dei quali è studiato su misura a seconda delle dimensioni ed esigenze delle imprese. Awin si pone come alternativa economica alla collaborazione con le grandi aziende tecnologiche.  

D’ora in avanti, chi sceglierà Awin potrà sfruttare la suite di reportistiche, personalizzare le analisi o utilizzare il nuovo strumento di attribuzione per potenziare le campagne omnicanale. “Il partner marketing è l’evoluzione dell’affiliation marketing”, spiega Iacono. “Ne mantiene i pregi, poiché è un canale a basso rischio e ad alto rendimento, e aggiunge i vantaggi della semplicità nella gestione e della flessibilità”.

Sfruttare le potenzialità degli influencer

Inoltre, l’evoluzione di Awin permetterà ai partner di gestire e misurare una vasta gamma di partnership. Si potrà scoprire un nuovo pubblico, espandere la reach e aumentare il roi, tutto con un’unica piattaforma. “Con Awin”, dichiara Iacono, “si potrà sfruttare la potenzialità degli influencer per aumentare la brand awareness, far leva sui partner tecnologici per fidelizzare i clienti, raggiungere un pubblico ampio con i publisher mass media e facilitare le partnership tra brand per aumentare la fedeltà dei clienti con premi a valore aggiunto. L’idea di fondo è quella di far crescere il numero di nuove opportunità per creare un customer lifecycle perfetto e sostenibile”.

L’obiettivo del lancio dei nuovi servizi è chiaro: “Da un lato ci aspettiamo di soddisfare i clienti già attivi con Awin e di far crescere i loro risultati, dall’altro lato speriamo di riuscire ad attrarne di nuovi che possano essere interessati a lavorare con un canale digitale profittevole come quello dell’affiliate marketing, ma in un nuovo modo, come quello del partner marketing. Infine, vogliamo aiutare i publisher a ottenere migliori risultati”.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .