Skin
PizzAut Nico Acampora
Trending

Il fondatore di PizzAut Nico Acampora è tra i vincitori del Premio Guido Carli

Il fondatore di PizzAut, Nico Acampora, sarà tra i 12 premiati dell’edizione straordinaria per i 15 anni del Premio Guido Carli all’impegno sociale e all’inclusione attraverso il lavoro. La cerimonia è in programma a Roma il 10 maggio alle ore 17.30, alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica.

Creatore della prima e unica catena di ristoranti gestita interamente da ragazzi autistici, Acampora si è trasformato in imprenditore per creare opportunità per le persone con autismo come suo figlio. Tra gli altri nomi selezionati dalla giuria e già resi noti ci sono il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Teo Luzi, il presidente esecutivo di Msc Cruises, Pierfrancesco Vago, l’attrice Luisa Ranieri e le sorelle della grappa italiana, Cristina, Antonella ed Elisabetta Nonino.

“In occasione dei tre lustri del Premio Guido Carli, vogliamo celebrare la speranza contro la tentazione della rassegnazione”, spiega Romana Liuzzo, presidente della Fondazione Guido Carli. “In fondo, ciascuno dei dodici premiati è un fabricator mundi, per citare Hannah Arendt: un costruttore di mondi dotato di buona volontà che, davanti alle sfide e alle difficoltà, non si arrende e disegna nuovi orizzonti. Vale per Nico Acampora, ma anche per gli altri che saliranno sul palco, dagli esponenti di famiglie storiche dell’imprenditoria italiana, come Nonino e Aponte, alle figure straordinarie del cinema e della musica che riceveranno il riconoscimento. In ciascuna delle loro storie vive la lezione di Carli, la fiducia di mio nonno nelle energie coraggiose del Paese, nell’Italia del merito e dell’impegno che sa regalare bellezza e fiducia nel futuro”.

Da Fitto a Piantedosi

L’evento, aperto dalla stessa Liuzzo, vedrà gli interventi del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, e del ministro per gli Affari europei, il sud, le politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, con la conduzione della giornalista Veronica Gentili. Nel corso della cerimonia è prevista anche una performance di Alessio Mininni, in arte Maninni, che ha partecipato anche a Sanremo.

Oltre ai ministri, ci saranno il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, il prefetto di Roma, Lamberto Giannini, il comandante operativo vertice interforze Francesco Paolo Figliuolo e il presidente del Cnel, Renato Brunetta. E ancora i parlamentari Maria Elena Boschi, Maurizio Gasparri, Mariastella Gelmini e Andrea Paganella, il direttore generale della Rai, Giampaolo Rossi, i sovrintendenti Francesco Giambrone (Teatro dell’Opera di Roma) e Michele Dall’Ongaro (Accademia Santa Cecilia). Tra i presenti anche l’ex presidente del Consiglio Lamberto Dini con la moglie Donatella, Bobo e Scintilla Craxi e moltissimi tra top manager e imprenditori.

Il mondo dell’imprenditoria al Premio Guido Carli

Tra questi Francesco Gaetano Caltagirone, presidente di Caltagirone; Giuseppe Zafarana, presidente di Eni; Stefano Pontecorvo, presidente di Leonardo; Alexa Aponte dell’omonimo gruppo; Matteo Colaninno, presidente esecutivo di Piaggio; Ugo Brachetti Peretti, presidente di Api; Giovanna Melandri, presidente di Human Foundation; Tiziano Onesti, presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù.

L’elenco degli invitati prosegue con Pasquale Salzano, presidente di Simest; Giuseppina Di Foggia, ad di Terna; Domitilla Benigni, ceo e coo di Elettronica; Lucia Aleotti e Giovanni Alberto Aleotti del cda di Menarini; Marco Ghigliani, ad di La7. In platea anche volti dello spettacolo, come l’attrice e regista Claudia Gerini, gli scenografi Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, l’attore Luca Zingaretti.

L’immagine di Guido Carli è stata impressa sulle medaglie prodotte appositamente dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Le onorificenze sono assegnate dopo una selezione operata dalla giuria in parte rinnovata, composta da Ornella Barra, coo di International Walgreens Boots Alliance; Urbano Cairo, presidente di Cairo Communication e Rcs; Flavio Cattaneo, ad e direttore generale di Enel; Claudio Descalzi, ad di Eni. E ancora Luigi Ferraris, ad di Ferrovie dello Stato Italiane; Andrea Illy, presidente di Illycaffè; Matteo Lunelli, presidente e ad di Cantine Ferrari; Giampiero Massolo, presidente di Ispi e Mundys; Claudia Parzani, presidente di Borsa Italiana; Ettore Prandini, presidente di Coldiretti; Alessandra Ricci, ad di Sace; Stefano Sala, presidente e ad di Publitalia ’80.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .