Quella di Fiore 1827 è la storia di una piccola “spezieria” – così erano chiamate un tempo le farmacie – che aveva un laboratorio nel retrobottega, dove sapienti maestranze portavano avanti la tradizione dolciaria senese. L’Italia non era ancora nata e a Siena erano rimasti in pochi a custodire gli antichi segreti dei dolci medievali. Nella Farmacia Fiore la passione per le spezie andava a braccetto con quella per la ricerca e per la storia dei dolci senesi. E fu così che nacque la Premiata Manifattura del Panforte Fiore. Da allora Fiore è parte stessa della cultura della città, non solo fedele custode della sua tradizione dolciaria, ma anche promotrice degli autentici tesori senesi divenuti, anche grazie a Fiore, famosi in tutto il mondo: panforte, ricciarelli, cantuccini, e da poco anche il panettone. Da due secoli Fiore non tradisce il suo spirito artigianale con grande cura per la qualità, selezione degli ingredienti e controllo della filiera, nel rispetto dell’ambiente. Il processo d’innovazione è riconoscibile nel nuovo stabilimento inaugurato nel 2022 con macchinari all’avanguardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: viale Toselli 8/10,
53100 Siena
Telefono: 0559121841
Email: [email protected]

In primo piano

Nel 2017 l’azienda viene rilevata dal Gruppo Savini del Valdarno che da oltre mezzo secolo si dedica all’arte del pane e della pasticceria. Regista dell’operazione è stato Gabriele Filippini, attualmente Amministratore Delegato, che nel 2021 ha inaugurato il nuovissimo stabilimento proprio nel comune di Siena con l’obiettivo di confermare l’alto posizionamento sul mercato del brand Fiore 1827 aggiungendo anche nuovi prodotti come il panettone firmato dal celeberrimo chef stellato Igles Corelli.

Il punto forte

Ai dolci della tradizione senese si è aggiunto l’anno scorso il panettone artigianale realizzato con una ricetta di Igles Corelli, mentre precedentemente avevano avuto successo anche i famosi “cantuccini” già presenti sulla tavola della corte dei Medici dalla seconda metà del ‘500. Ma i prodotti con cui l’azienda si indentifica ed è conosciuta da secoli sono il panforte e i ricciarelli che sono i dolci più rappresentativi della tradizione senese.