Freebly è il primo studio legale in Italia costituito in forma di società benefit e anche il primo ad aver ottenuto la certificazione B Corp dimostrando la sua «vera natura del nostro modello di business». Freebly è parte del nuovo movimento di imprese che,  attraverso elevati standard di prestazioni, trasparenza e responsabilità, utilizzano l’agire come forza rigenerativa, misurando il proprio impatto su collaboratori, comunità in cui operano e ambiente. Il piano del prossimo biennio si fonda sugli SDGs 10  (Reduce inequalities) e 11 (Sustainable Communities). E’ Giulio Graziani l’avvocato e fondatore di Freebly, neologismo che nasce dalla fusione delle parole Freedom e Flexibility, e come detto è la prima società italiana tra avvocati (e per avvocati) in forma benefit. Un modello innovativo di studio legale che, oltre a fornire servizi di elevato standard professionale a persone e imprese clienti, opera in maniera consapevole per il perseguimento di finalità di beneficio comune e per uno sviluppo sociale equo e sostenibile. Si prende cura in modo ossessivo delle persone, la freeblyness è la sua filosofia di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Corso Europa 15, Milano
Telefono: 022111550

OBIETTIVI
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Obiettivo 17
freebly2
Personaggi ed interpreti

«Freebly nasce da un vissuto personale mio e di Antonello Leogrande, mio socio in questa iniziativa. A seguito di eventi privati che hanno indotto la nostra vita professionale a dover fare i conti con degli imprevisti che, inevitabilmente, l’hanno condizionata, abbiamo capito che c’era l’esigenza di creare un contesto professionale nel quale, il professionista, si potesse sentire al sicuro e supportato anche in un momento di difficoltà. Non ci sono budget, limiti di fatturato e nemmeno gerarchie» - spiega il Ceo Giulio Graziani.

Il punto forte

È l’essere una società Benefit, perché consente a Freebly di mettere le persone al centro. Appena nata, si è optato per la società tra avvocati, in forma giuridica di società a responsabilità limitata; ma ben presto i fondatori si sono ritrovati nella forma di società benefit in cui profitto e beneficio comune viaggiano su binari paralleli. Per Freebly il beneficio comune è all’interno, cioè su tutti coloro che lavorano o collaborano con la società, mentre è rivolto all’esterno nei confronti dei clienti, rappresentando una vera e propria garanzia per tutti i suoi stakeholder. Nelle attività statutarie di beneficio è inserito anche l’aspetto legato alla cultura e alla formazione con due borse di studio.

Contenuto precedente
Contenuto successivo