Hogan Lovells

foreign law firm
Share

Compagine agile e moderna, altamente specializzata nel diritto penale d’impresa
Londra e Washington sono le due sedi di questo studio nato poco più di dieci anni fa dalla fusione tra la law-firm americana Hogan & Hartson (fondata nel lontano 1904 da Frank J. Hogan e divenuta la prima grande struttura di consulenza legale a istituire una divisione ad hoc per l’assistenza pro bono) e quella inglese Lovells (fondata nel 1899 per iniziativa di John Lovell e divenuta Lovells nel 2000 dopo la fusione con lo studio legale tedesco Boesebeck Drost). Hogan Lovells conta all’incirca 2.400 avvocati che lavorano in più di 40 uffici tra Stati Uniti, Europa, America Latina, Medio Oriente, Africa e Asia. In particolare, è una delle strutture di consulenza legale occidentali più potenti nel mercato cinese, grazie a una presenza radicata e a una fitta rete di contatti sul territorio. In Italia Hogan Lovells segue molti clienti impegnati in operazioni di grande rilievo sul mercato nazionale e internazionale. I suoi clienti abbracciano vari settori: dalla moda ai beni di lusso, dall’automotive alle scienze della vita, dalla tecnologia alle istituzioni finanziarie, dal settore immobiliare all’energia, fino alle assicurazioni. Tra le operazioni più recenti, l’affiancamento a Ferrovie dello Stato nel collocamento privato di un’obbligazione a dieci anni da 250 milioni di euro emessa nell’ambito del suo programma emtn e quotata su Euronext Dublino.

CONTATTI

Via Santa Maria alla Porta 2 - Milano
Tel. 02 7202521

Luca Picone
In primo piano

La stella
Il country managing partner per l’Italia è Luca Picone, attivo nei settori energia, telecomunicazioni e infrastrutture. La sua attività riguarda operazioni di fusione e acquisizione transfrontaliere e nazionali, ristrutturazioni e joint venture, oltre a tematiche come la responsabilità degli amministratori, le operazioni di leveraged buy-out, le offerte pubbliche di acquisto e gli spin-off. Dalla sua ha anche esperienze accademiche, tra cui la docenza di diritto commerciale all’università Bocconi di Milano. La struttura italiana ha chiuso il 2019 con un fatturato di 35,4 milioni di euro, in crescita del 4,1% rispetto al 2018. Il team è composto da 95 avvocati, di cui 21 soci e 13 equity partner.

(Nella foto Luca Picone)

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo