Seguici su
Cultura 4 Dicembre, 2019 @ 2:30

La “Giulietta” moderna nel Calendario Pirelli 2020 firmato Paolo Roversi

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Calendario Pirelli 2020: la Giulietta moderna negli scatti di Paolo Roversi per The Cal
Stella Roversi

Looking for Juliet è il titolo dell’edizione 2020 di The Cal, le cui prime informazioni erano state svelate a maggio quando erano stati resi noti i volti protagonisti della 47esima edizione. Novità di quest’anno sarà che, accanto al tradizionale calendario, ci sarà anche un cortometraggio d’autore di 18 minuti incentrato sulla storia di Giulietta. E cosa ancora più importante, a firmare il progetto è stato per la prima volta il noto fotografo italiano Paolo Roversi, il cui racconto visivo va alla “ricerca della Giulietta che esiste in ogni donna” e che si svolge in due fasi: nella prima le muse sono ritratte al loro arrivo sul set, senza trucco né abiti di scena; vengono riprese mentre dialogano con Roversi del progetto per il quale sperano di essere selezionate, raccontando le proprie esperienze e la loro idea di Giulietta e aprendosi così a un racconto intimo e personale.

Nella seconda, invece, vestono i costumi disegnati per trasformarle nelle interpreti del dramma shakespeariano. L’effetto è quello di una storia dove realtà e finzione si confondono. Protagoniste del calendario più famoso del mondo, scattato lo scorso maggio fra Verona, patria di Giulietta, e Parigi, città in cui vive Roversi da oltre 40anni, sono Claire FoyMia GothChris LeeIndya MooreRosalíaStella RoversiYara ShahidiKristen Stewart ed Emma Watson: talenti che hanno prestato i propri volti alle varie anime di “Giulietta” e con il loro talento artistico ne hanno riprodotto momenti ed emozioni.

“Ero alla ricerca di un’anima pura, colma di innocenza, forza, bellezza, tenerezza e coraggio. Ne ho trovato barlumi negli occhi, nei gesti e nelle parole di Emma e Yara, Indya e Mia. Nei sorrisi e nelle lacrime di Kristen e Claire. Nelle voci e nei canti di Chris e Rosalía. E in Stella, l’innocenza. Perché c’è una Giulietta in ogni donna e non smetterò mai di cercarla”, ha spiegato il fotografo. Che da grande appassionato di lirica, ha voluto realizzare un oggetto con un’impronta grafica originale, fortemente ispirata a un libretto d’opera. Il calendario si compone infatti di 132 pagine, con il datario in copertina, brani tratti dal Romeo e Giulietta e 58 foto, a colori e in bianco e nero, che ritraggono le protagoniste e la città di Verona.

“Ho sognato per anni di fare questo lavoro, perché il calendario Pirelli è qualcosa di speciale per un fotografo e sono felice che il sogno si sia avverato”, ha concluso Roversi. “Volevo un concept legato alla bellezza e all’amore. Molto semplice e forte. E amore e bellezza sono elementi della mia ricerca da molti anni. Volevo, come primo fotografo italiano di un progetto di un’azienda italiana, una storia legata all’Italia”.

Style 3 Maggio, 2019 @ 3:52

Paolo Roversi sarà il primo fotografo italiano a firmare The Cal

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Gigi Hadid e lo stilista Alexander Wang fotografati da Albert Watson per il Calendario Pirelli 2019

Sembrerebbe che a firmare il prossimo The Cal sarà un italiano, il primo nella storia del Calendario più celebre al mondo. E per la precisione Paolo Roversi, che secondo quanto riporta l’Ansa sarebbe già a lavoro nelle strade di Verona per preparare lo shooting fotografico. Ma non è finita qui, perché stando sempre a quanto riportato dall’agenzia, il fotografo di Ravenna avrebbe già la sua ispirazione: l’iconica (e romantica) storia di Romeo e Giulietta. Nulla a che vedere quindi con il tema scelto per la precedente edizione, in cui sotto la lente dell’americano Albert Watson, la scelta era ricaduta sui sogni della donna contemporanea, le sua paure e i suoi timori verso il futuro nel 21esimo secolo, interpretati da personaggi come Gigi Hadid, lo stilista Alexander Wang, l’attrice francese Laetitia Casta e l’attrice Julia Garner.

ritratto bianco e nero
Un ritratto di Paolo Roversi

Paolo Roversi è noto per i suoi ritratti suggestivi e un linguaggio visivo classico, quasi intimo. Ha vinto prestigiosi premi di settore ed è considerato uno dei fotografi di moda più affermati nel panorama internazionale.

Il suo interesse verso la fotografia inizia da adolescente, durante un viaggio in Spagna, ma è nel 1970 che la sua carriera professionale ha inizio con i primi lavori di foto-giornalismo e poi nel campo fashion. Dopo un periodo di apprendistato per  Laurence Sackman, Roversi inizia a scattere (e firmare) i primi lavori editoriali e le prime campagne pubblicitarie.

Nel 1980, inoltre, sperimenta per primo il formato Polaroid 20×25, che rappresenterà da quel momento in poi una sorta di trademark. Tra le sue collaborazioni eccellenti si ricordano quelle con riviste quali Vogue, Harper’s Bazaar, W Magazine e Vanity Fair senza dimenticare i contributi alle campagne di stilisti come Giorgio Armani, Valentino, Dior, Yves Saint Laurent, Hermès, Chanel e Lancôme.

Prima di Roversi, hanno preso parte al progetto del calendario grandi fotografi di fama mondiale tra cui Annie Leibovitz, Herb Ritts, Mario Testino, Bruce Weber, Richard Avedon ed Helmut Newton.