Seguici su
Speciale Cars 10 Novembre, 2018 @ 3:11

“L’auto ideale: tecno, curve, sterrato”

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
foto Francesco Aletti Montano
Francesco Aletti Montano

Francesco Aletti Montano discende da una famiglia di banchieri dal 1826. Si sposta quotidianamente in auto fra Milano e la campagna, quel suo Borgo di Mustonate immerso in 60 ettari di prati, boschi e frutteti. Un luogo dedicato all’ospitalità turistica e residenziale, all’allenamento di cavalli, alla degustazione di prodotti tipici locali e alla promozione della cultura del territorio. Si trova al centro del distretto dei 7 Laghi, cuore delle Prealpi Lombarde, a pochi chilometri da Varese, Lago Maggiore e Lago di Como.

“Percorro fra i 30mila e i 40mila km l’anno”, ci racconta. “Le mie automobili devono necessariamente essere confortevoli, ma devono anche saper affrontare ogni tipo di terreno”. Il Borgo è infatti un luogo affascinante, utile per conoscere la campagna lombarda, ma certamente adatto a un 4×4. “Guido una Bmw X1 nella quotidianità, anche se per spostarmi all’interno della proprietà utilizzo un vecchio Land Rover Defender”. “Penso che l’intelligenza artificiale che può offrire un nuovo modello come la X4 riesca a rendere migliore e più sicura la mia guida. Penso ad un’assistenza semplificata. del resto i miei tre figli, generazione digitale, salgono in auto e la sanno già usare”.

Dopo la laurea in Economia alla Bocconi di Milano diventa agente di cambio alla Borsa Valori di Milano (1989). fonda e amministra la Aletti & Co., società di intermediazione mobiliare, successivamente trasformata in Banca Aletti & C. di cui è amministratore delegato sino al 2001. Poi nel 2001 fonda la Aletti Montano & Co family office: struttura dedicata alla gestione integrata di patrimoni complessi, con l’obiettivo di massimizzare l’efficienza amministrativa, fiscale e la corretta gestione della corporate e family governance e di preservare nel tempo il patrimonio familiare nella sua complessità. Forse anche per questo ama i nuovi servizi di acquisto dell’auto: “Sono piacevoli e risolvono un sacco di temi, a cominciare dal dramma di perdere subito l’iva, la rivendita dell’usato e integrando tagliandi e spese ordinarie sai sempre quanto ti costa l’auto, senza imprevisti”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!