Il Gruppo Scai acquista la maggioranza di Ett, la madre dei grandi musei virtuali

Il Teatro La Scala di Milano. (Shutterstock.com)
Share
Il Teatro La Scala di Milano. (Shutterstock.com)

La Scala di Milano (virtuale), ma anche l’Acquario di Genova (virtuale), cambiano proprietà. O meglio: cambia proprietà chi ha progettato questi e altri importanti musei virtuali. Quindi, niente sceicchi all’orizzonte, niente pratiche immobiliari. Più semplicemente l’acquisto di azioni e, a seguire, un aumento di capitale che porterà il gruppo Scai, sede principale a Torino, a possedere la maggioranza (oltre il 60%) di Ett, (la madre dei grandi musei virtuali) leader nel settore della fornitura di soluzioni software, multimediali e di digital communication experience negli ambiti cultura, turismo, comunicazione e marketing, e di sistemi informativi a supporto della pubblica amministrazione, in particolare negli ambiti welfare e smart cities.

L’operazione consentirà, da un lato, di offrire al mercato soluzioni integrate ad ampio spettro e, dall’altro lato, di enfatizzare le caratteristiche di valore delle due società. Il Gruppo Scai è stato assistito dallo Studio King&Wood Mallesons, da PwC Tls, da Studio Boidi, Cecchetti e Associati e dallo Studio Pavesio e Associati, mentre Ett è stata assistita dallo Studio Bonelli Erede, da Kon Group – La Merchant, in qualità di financial advisor, e dallo Studio Capecchi Maestrini Giletta.

Il Gruppo Scai è costituito da un network di imprese specializzate in System Integration, consulenza e progetti Ict e ha oltre 1.400 dipendenti ed un fatturato che nel 2019 raggiungerà circa i 100 milioni. Ett, invece, di milioni ne fattura circa 20 con oltre 200 addetti e ha prodotto una serie di eccellenze nel settore delle soluzioni digitali.
Ecco le principali.

Bulgari Dream Machine
E’ la nuova luxury machine che racconta il futuro del retail e che offre un esperienza di lusso innovativa e inaspettata. Con una interazione semplice, i clienti possono scoprire il brand, selezionare i prodotti e provarli in tempo reale grazie alla tecnologia “Virtual Try-On”.

Acquario di Genova
Dopo il successo della Sala degli Abissi, una delle prime installazioni permanenti di realtà virtuale in Italia e in Europa, ETT ha rinnovato l’esperienza all’Acquario di Genova e, grazie ai visori di VR, è possibile viaggiare a 360° nel tempo e nello spazio immergendosi negli Oceani preistorici alla scoperta dei grandi predatori marini.

Museo Teatrale alla Scala
Per il Museo Teatrale alla Scala, ETT ha realizzato in collaborazione con Samsung, il percorso narrativo digitale, che offre ai visitatori un’esperienza di visita unica alla scoperta dei luoghi scaligeri di Milano e delle sale del Museo. Inoltre la Realtà Virtuale rende il visitatore protagonista in prima persona di un viaggio alla scoperta dei luoghi segreti del Teatro, guidato per mano dalla prima ballerina Nicoletta Manni.

Ayrton Magico
Al Museo Multimediale Autodromo di Imola Checco Costa, “Ayrton Magico” non è una semplice mostra dedicata al pilota brasiliano, ma, grazie uno storytelling innovativo e altamente tecnologico, un vero e proprio viaggio attraverso il mito di Ayrton Senna.

L’app guida interattiva con il progetto “Musei in Comune”
La nuova app di multimedia tour, realizzata per Zetema, è un progetto importante che rende i Musei Romani ancora più accessibili ai turisti di ogni età e nazionalità, che esalta la visita attraverso un’accurata narrazione audio-video e alla tecnologia della realtà aumentata.

Museo Lamborghini
Un rinnovamento completo per il Museo che regala un’esperienza autentica ai visitatori, attraverso il viaggio dal passato al futuro del marchio. Grazie a video emozionali, sistemi di interazione naturale e ambientazioni virtuali, il visitatore è invitato a ripercorrere una panoramica completa della storia leggendario brand mondiale Lamborghini.

Share